Martedì 19 Febbraio 2019, 10:41

Rsa ai privati e soccorso a rischio negli ospedali di Sacile e Maniago

​Rsa ai privati e soccorso a rischio negli ospedali di Sacile e Maniago

di Davide Lisetto

PORDENONE - Ancora il piano non è definitivo: l'Azienda sanitaria sta ancora studiando e valutando dove poter ottenere i risparmi - cioé dove poter tagliare circa due milioni di euro - chiesti dalla Regione per il necessario taglio dell'uno per cento della spesa sul personale. Ma tra le ipotesi dei servizi da appaltare ai privati - al fine proprio di risparmiare sugli addetti che verrebbero comunque ricollocati - c'è anche quella che vede la possibile esternalizzazione dei punti di primo soccorso degli ospedali di Sacile e di Maniago. Un servizio sanitario che finora è stato sempre gestito con personale interno dalla stessa Azienda sanitaria. L'eventuale appalto del soccorso dei due ospedali periferici si sommerebbe all'appalto delle Rsa (le Residenze assistiti anziani e per persone appena dimesse dall'ospedale) di San Vito, Azzano Decimo e Maniago: sono quelle sul territorio che vengono ancora gestite con personale interno. Inoltre, c'è la conferma: restano a rischio i 180 contratti a termine (tra medici, infermieri, Oss e amministrativi) che entro l'anno potrebbe non essere rinnovati. Sempre, ovviamente, per motivi di costi. C'è pure un'altra ipotesi: il possibile appalto degli sportelli della casse ospedaliere dove i cittadini fanno tutte le pratiche relative alle impegnative e alle visite specialistiche.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Rsa ai privati e soccorso a rischio negli ospedali di Sacile e Maniago
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti