Intervengono per sedare una lite, picchiati tre poliziotti: all'ospedale

Intervengono per sedare una lite, picchiati tre poliziotti: all'ospedale
PORDENONE - Aggrediti, picchiati e all'ospedale, anche se non in gravi condizioni. Due equipaggi di polizia sono stati aggrediti da stranieri verso le 22 in un'abitazione in via Vallona a Pordenone. Gli agenti erano intervenuti in seguito alla segnalazione di alcuni vicini che avevano sentito urla e litigi. Giunti sul posto, ad accogliere gli agenti sono state le mani alzate dei quattro, che alla fine sono stati anche sedati grazie all'utilizzo dello spray al peperoncino. Durante la perquisizione dell'appartamento, e quelle personali, è stata rinvenuta anche droga. Gli uomini hanno cercato di sottrarsi al fermo, quindi sono stati trasportati in Questura. Una volante ha subito danni alla carrozzeria.

Sul posto, arrivata la segnalazione che era in corso una rissa nei pressi del parco Galvani, si sono recate pattuglie del Reparto prevenzione crimine Veneto e della Squadra volante, che procedevano all’identificazione dei 4 stranieri che avevano tentato di dileguarsi. Nel corso del controllo un immigrato, poi identificato per Muhammad Jalal, trovato in possesso di circa 25 grammi di marijuana, ha reagito con violenza nei confronti dei poliziotti. Tre dei quali hanno riportato lesioni con prognosi di 40, 10 e 5 giorni. Il Jalal, pakistano di 23 anni, è stato arrestato per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato, nonché detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Gli atri tre stranieri, anch'essi di cittadinanza pakistana, sono risultati in possesso di regolare permesso di soggiorno per motivi umanitari. Ora sono in corso accertamenti per verificare se i quattro siano stati coinvolti nella rissa.

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 10 Maggio 2017, 08:36






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Intervengono per sedare una lite, picchiati tre poliziotti: all'ospedale
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 48 commenti presenti
2017-05-13 19:45:29
Mi pare giusto lamentarsi di certa gentaglia, qualsiasi sia la nazionalità, ma mi pare che i poliziotti non si siano dimostrati molto competenti, prendiamo sempre ad esempio gli stati esteri, ma non diciamo che ci sono paesi in cui se non sei in grado di fare il poliziotto, vai e casa!
2017-05-11 08:43:00
Quali saranno le pene che spettano a questi......Sarebbe interessante saperlo e specie se saranno applicate!!!!
2017-05-11 07:49:24
...non capisco perche' noi italiani dobbiamo accettare questa gentaglia che non rispetta regole di base per una convivenza civile,noi cittadini ci ritroviamo ad adattarci a questi usi e costumi,sono queste le risorse che tanto decanta la boldrin. la politica e incapace di gestire questa situazione da loro creata,la costituzione dice che il popolo e sovrano,quindi il popolo deve decidere se accettare questo schifo,basta vedere paesi come la svizzere ,slovenia croazia ecc ecc.
2017-05-10 16:24:05
E se fossero stati Indiani usano lo "Spray al Curry"? credo che le "forze dell'ordine" tutelino la "pubblica sicurezza" dei "cittadini" in caso di guerre tribali, scontri Indo-Pachistani, guerre (in)civili importate dovrebbero girare la chiamata all'O.N.U. che mandino i "Caschi Blu"
2017-05-10 15:41:45
Pensa te... manco sapevo che agli agenti avessero sostituito la pistola con lo spray al rosmarino. No buoni i risultati direi...