Vanno a ruba i vaccini a Villa Manin: esauriti tutti i duemila posti, ecco come funzionerà la due giorni

Martedì 11 Maggio 2021 di Redazione
Villa Manin

I vaccini a Villa Manin sono andati a ruba. Il vicepresidente della Regione, Riccardo Riccardi, ha infatti comunicato che sono esauriti i duemila posti per l’immunizzazione prevista per sabato e domenica all’interno del sito storico di Passariano. «Continua la nostra corsa al vaccino - ha detto - e il nostro obiettivo è quello di mettere in sicurezza la maggior parte della popolazione nel più breve tempo possibile». Al pian terreno di Villa Manin verranno allestite sei postazioni di vaccinazione, utilizzando il modello già collaudato nei diversi hub attivi da tempo in diverse parti della regione. Al suo interno, dalle 9 alle 19, potranno essere somministrate 1000 dosi di vaccino al giorno, grazie alla presenza di una cinquantina tra medici, infermieri e assistenti sanitari messi a disposizione dall’Azienda sanitaria universitaria Friuli centrale. Chiunque avesse un’età compresa tra i 60 e i 79 anni poteva prenotare la vaccinazione attraverso i canali tradizionali del call center (0434/223522), cup, webapp e farmacie. Per l’occasione non mancherà il supporto dei volontari della Protezione Civile, i quali saranno impegnati a garantire l’aspetto logistico delle giornate. La vera novità è data dal fatto che la Regione utilizzerà, per la circostanza, il vaccino Johnson&Johnson, che prevede la somministrazione di una sola dose, senza necessità di doversi sottoporre al richiamo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA