Case vuote per le ferie, ladri scatenati: quattro colpi a segno, due sventati

Venerdì 13 Agosto 2021 di Alberto Comisso
Case vuote per le ferie, ladri scatenati: quattro colpi a segno, due sventati

CORDENONS - La cittadina si svuota per le ferie estive, i ladri ne approfittano per svaligiare le case. Nella sola giornata di ieri la Polizia di Stato ha compiuto tra via Tramit e via Bellini cinque sopralluoghi di furto. Tre colpi sono andati a segno, due invece sono stati soltanto tentati. Un sesto furto, in via Einaudi (200 euro e un paio di occhiali), è stato denunciato ai Carabinieri. A Pordenone, invece, in via Revedole un condominio è stato preso di mira due volte in una settimana.


PROPRIETARI IN VACANZA

In quasi tutte le circostanze i proprietari degli appartamenti visitati erano in vacanza. Condizione, questa, che ha agevolato i ladri che sono riusciti a entrare a colpo sicuro. Senza essere disturbati da alcuno. E, a quanto pare, nessuno pare essersi accorto di nulla. Due, invece, come detto, i tentativi non andati a segno. Gli agenti hanno constatato però che sulle porte d'ingresso dei singoli appartamenti erano stati praticati dei fori. Il valore della refurtiva non è ancora stato stimato. I malviventi erano comunque in cerca di valore, come orologi e monili d'oro, ma anche di denaro contante. In un caso è stata sottratta direttamente una borsa. 


LA SICUREZZA

A fronte degli ultimi episodi, l'amministrazione comunale intende potenziare la sicurezza. Non solo chiedendo a carabinieri, polizia di stato e polizia locale un controllo maggiore del territorio comunale e ai cittadini di segnalare tempestivamente persone e movimenti sospetti, ma anche provvedendo all'installazione di sofisticate telecamere: i dispositivi saranno collocati entro i primi mesi del nuovo anno. L'intervento relativo alle telecamere installate e da installare in entrata e in uscita da Cordenons è ambizioso.


LE TELECAMERE

Grazie a un finanziamento di 200mila euro, sono stati acquistati dispositivi in grado di garantire a tutti i cittadini maggior sicurezza attraverso un sistema di rilevazione targhe: consentirà di individuare eventuali macchine rubate o senza assicurazione. Permetterà altresì di individuare e di inserire in una lista nera le auto oggetto di attività investigative di trovare macchine rubate, non assicurate o senza revisione. Una sorta di rete, una forma di protezione importante per la città. Se a Cordenons si guarda al monitoraggio in entrata e uscita delle auto, l'amministrazione intende anche installare nuovi dispositivi di videosorveglianza. «Il prossimo intervento anticipano dal Comune sarà quello di potenziare il numero delle telecamere presenti sul territorio. Ci sarebbero a questo proposito siti sensibili, precedentemente individuati, che andrebbero monitorati con l'aiuto della tecnologia. Crediamo molto nella videosorveglianza anche perché, di recente, ci ha permesso di individuare, unitamente alla testimonianza di alcuni cittadini, i responsabili di atti vandalici».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA