Società trasporto rifiuti senza autorizzazioni: maxi multa da 20mila euro

Il controllo dei carabinieri della società pordenonese

di P.T.

PORDENONE - Società pordenonese nei guai a seguito di un controllo di carattere ambientale eseguito dai carabinieri del Nucleo operativo ecologico di Udine. La società, che opera nel settore di trasporto rifiuti e merci conto terzi della Destra Tagliamento, ha avviato dal mese di agosto, una nuova unità locale in un’area commerciale di proprietà di terzi. Oltre alla rimessa dei mezzi adibiti al trasporto, all’interno di questa area è stata rilevata una zona di deposito materiali: c'erano circa 50 metri cubi di biomassa derivante da cippato di legno. E sempre nella stessa area è stata trovata una attività di autoriparazione meccanica, per gli autoarticolati della società.

Nell’avvio della nuova unità locale, però, la società ha non fatto le preventive comunicazioni e quindi non ha ottenuto le autorizzazioni previste per legge; nello specifico si parla della mancata variazione di destinazione d’uso dell’area, la mancata redazione e il mancato aggiornamento del Documento valutazione rischi, il Dvr, la mancata autorizzazione dell’attività di autoriparazione, e i mancati adempimenti previsti per legge in materia di prevenzione incendi; è stata riscontrata pure la mancata detenzione della documentazione di carattere ambientale relativa al registro di carico e scarico dei rifiuti prodotti.

Al controllo hanno partecipato, oltre ai militari del Noe, anche personale della Ass 5, personale dei vigili del fuoco, personale del Comune e della polizia locale competente per territorio, ognuno per le verifiche di settore. I vigili del fuoco hanno prescritto l’immediato spostamento di una cisterna contenente gasolio per autotrazione presente all’interno di un container, depositato, al momento dell’ispezione, a pochi metri di distanza del materiale ligneo. Le sanzioni elevate a seguito del controllo sono tutte di carattere amministrativo e ammontano a circa 20mila euro.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 25 Settembre 2017, 09:57






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Società trasporto rifiuti senza autorizzazioni: maxi multa da 20mila euro
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 7 commenti presenti
2017-09-25 13:26:49
Al Nord puniscono le ditte che portano via i rifiuti, al Sud non puniscono chi i rifiuti li lascia per strada.....
2017-09-25 13:15:16
Imprenditori padani del nord-est sbadati hahahahaahahahahahaahahahahaahahahahaahahahahahaahahahahahahahahaha...segna enrico, segna.....ciao.
2017-09-25 11:36:41
Domanda: quanti soldi hanno guadagnato illecitamente?? Forse 20.000 sono solo pochi "spiccioli"........
2017-09-25 11:34:38
Trucioli, semplici trucioli che una volta compressi diventano tronchetti per la stufa. E per dei trucioli si sono mossi "oltre ai militari del Noe, anche personale della Ass 5, personale dei vigili del fuoco, personale del Comune e della polizia locale competente per territorio". Cavolo, che solerzia. Ci si aspetterebbe la stesso impegno anche per sgomberare qualche area delle nostre città invasa da tossici, spacciatori, prostitute, clandestini, alcolizzati, barboni, scippatori ecc ecc ecc, giusto? O le priorità del governo sono diverse da quelle della gente comune?
2017-09-25 18:35:00
Ecco basterebbero un decimo dei controlli che fanno quassù, per bonificare quello che succede dalle parti due elisuzzo...