Prima i sopralluoghi in bici, poi le case razziate: presi tre ladri

PER APPROFONDIRE: arresto, casa, ladri, padova
Prima i sopralluoghi in bici, poi le case razziate: presi tre ladri
PADOVA - La Squadra Mobile di Padova ha arrestato per furto aggravato in concorso tre italiani, già noti alle forze dell'ordine, sorpresi all'esterno dell'abitazione nella quale avevano appena rubato. L'intervento è stato immediato: la polizia aveva notato nella zona uno degli indagati, che ben conosceva, il quale si aggirava a piedi ed in bicicletta, con fare sospetto e guardingo, prestando particolare attenzione alle abitazioni del quartiere. Negli appostamenti, durati alcuni giorni, gli agenti si erano accorti che l'indagato faceva i sopralluoghi con una coppia che si muoveva in auto.

Gli investigatori hanno visto i tre malviventi, tutti di Cadoneghe (Padova), mentre tagliavano le reti metalliche per agevolarsi il passaggio all'abitazione presa di mira, e infine entrare in azione. A questo punto sono stati bloccati e arrestati: Rino Dorio, 69, già sottoposto all'affidamento in prova ai servizi con obbligo in particolare di non allontanarsi dal Comune di Cadoneghe e di non frequentare persone pregiudicate; Silvio Bertato, 64, e la sua convivente Roberta Beis, 54. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 7 Novembre 2018, 15:01






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Prima i sopralluoghi in bici, poi le case razziate: presi tre ladri
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 7 commenti presenti
2018-11-08 07:41:27
a ma allora i nostrai sono vivi, pensavo avessero portato i libri in tribunale stante l'agguarita concorrenza
2018-11-07 23:32:30
... gia' sottoposto all'affidamento in prova... Sappiamo chi ringraziare: la sinistra, e in particolare l'ex ministro della "giustizia" Orlando, autore del decreto salvaladri, in base al quale chi viene condannato a meno di 4 anni (anche con sentenza definitiva) rimane libero in attesa dell'affidamento in prova.
2018-11-07 21:04:58
Presi subito? Qui gatta cicoria
2018-11-07 16:51:00
Dall'età si capisce che tutti erano tutti ladroni della vecchia maraglia di Padova, quelli che si diceva "del Portello". Patetici e datati. Quelli della Mobile se li sono sgamati subito solo vedendoli a spasso. Quelli cattivi che girano ora sono però di altra provenienza e spessore...
2018-11-07 17:33:32
sapendo che non hanno nulla da perdere e soprattutto di rimanere impuniti. La pena più grave?? ... divieto di dimora o arresti domiciliari .. ma dove?? ... speriamo in Salvini