Incendio in ditta smaltimento rifiuti
Il sindaco: non uscite di casa

PER APPROFONDIRE: de zuani, diossina, incendio, rifiuti, vigorovea
Incendio in ditta smaltimento rifiuti
Il sindaco: non uscite di casa
SANT'ANGELO DI PIOVE DI SACCO - Un incendio di vaste proporzioni si è sprigionato poco dopo le 19 alla ditta si smaltimento rifiuti De Zuani di via Palladio a Vigorovea di Sant'Angelo di Piove di Sacco. Sul posto quattro mezzi dei vigili del fuoco che hanno provveduto a transennare l'area per poter operare in tutta sicurezza. Tra le prime ipotesi quella dell'autocombustione di uno dei rifiuti accatastati nella ditta. Sul posto, chiamati dal sindaco Mariano Salmaso, i tecnici dell'Arpav per effettuare campionamenti e scongiurare il pericolo diossina.

ALLERTA.  Il sindaco consiglia di tenere chiuse le finestre fino a nuova comunicazione: mezzi comunali stanno passando con gli altoparlanti per le strade del paese per avvisare la popolazione. 
«Invitiamo i residenti e le attività confinanti per sicurezza a tenere le finestre chiuse e per quanto possibile rimanere in casa nella prossime ore - ha detto Salmaso -  Arpav già sul posto per le analisi anche se sembra non esserci pericolo particolare».
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 27 Maggio 2018, 19:58






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Incendio in ditta smaltimento rifiuti
Il sindaco: non uscite di casa
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 17 commenti presenti
2018-05-28 12:21:28
... nebbia in val padana.. normalità.. non uscite di casa per non vedere il diffuso disastro veneto discarica più tossico che nociva.. ma ben oltre
2018-05-28 23:24:10
Il disastro è in EUGANEA, di quale "Veneto" psrla?
2018-05-28 09:40:38
smaltimento illegale di rifiuto legalmente differenziato , mi ripeto , ma VV FF e Regione dovrebbero controllare prima e non dopo gli incendi .
2018-05-28 12:50:19
la differenza tra prima è dopo è un fiammifero... che controlli?
2018-05-28 07:29:26
Ennesimo incendio nel settore dei rifiuti, in pochi mesi. Che strano! Quando si farà mai viva l’antimafia?