Crisanti: «Non sono no vax, ho solo detto di aspettare a vaccinare i bimbi»

Mercoledì 1 Dicembre 2021
Il professor Andrea Crisanti
8

PADOVA - «Ho solo detto che non c'è fretta per il vaccino dei bambini. È una posizione da no vax? Ma scherziamo?». Il professor Andrea Crisanti, alla fine, sbotta, dopo essere stato criticato per alcune considerazioni sul vaccino Covid per i bambini dai 5 agli 11 anni.

«Sono favorevole»

«Sono favorevole al vaccino dei bambini. Ho solo detto che al momento non ci sono ancora le dosi pediatriche, bisognerebbe aspettare comunque 15 giorni. Ho semplicemente detto che non c'è fretta, si possono aspettare 2 settimane per vedere quali dati arrivano dagli Stati Uniti, con un altro milione di bambini vaccinati e non con soli 2.000 bambini inseriti nello studio. È una posizione da no vax? Ma stiamo scherzando?», chiarisce il direttore del laboratorio di microbiologia dell'università di Padova, ospite a 'L'aria che tira' La7.

I casi testati

«Sapete quanti bambini hanno testato per il vaccino polio prima di approvarlo? Un milione e mezzo. Il vaccino Covid è stato approvato in maniera precauzionale sulla base dei dati su 30.000 adulti. E sui bambini dobbiamo approvarlo dopo 2.000 casi?», prosegue. «Sono convinto che i bambini debbano essere vaccinati, alcuni Stati hanno deciso di procedere sulla base di un numero limitato di casi. È una posizione no vax questa? Ma di che parliamo? Si critica la religione, si critica lo Stato e non si possono esprimere valutazioni su questo tema?», incalza ancora Crisanti.

Ultimo aggiornamento: 14:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA