Bimbi sulle giostre senza pannolino
La rivolta dei genitori: «Pipì su scivoli
e altalene, così non è igienico»

PER APPROFONDIRE: genitori, giostre, mortise, parco, pipi
Bimbi sulle giostre senza pannolino  Genitori in rivolta:  «Pipì sui loro giochi»

di Isabella Scalabrin

MORTISE - Bambini piccoli al giardinetto senza pannolino che fanno pipì sulle giostrine creando condizioni di scarsa igiene su scivoli e altalene. Il problema interessa il parco giochi di via Lanari, a Mortise. A lanciare la segnalazione è un gruppo di genitori che frequentano l'area coi figli e abitano nei dintorni. «Diverse famiglie di etnia rom, in arrivo dal campo nomadi di via Bassette oppure alloggiate nei vari camper che stazionano nelle vie del quartiere, portano al giardino i bambini senza far loro indossare il pannolino - racconta una mamma - spesso succede che i piccoli fanno i loro bisogni sulle giostrine, impedendo così agli altri coetanei di utilizzarle e creando situazioni di scarsa igiene».



«Per questo motivo - continua - diverse famiglie del quartiere hanno smesso di frequentare lo spazio giochi coi figli». L'appello dei genitori al Comune è quello di collocare un guardiano nel parco, «in grado di far rispettare le regole di pulizia»...







© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 21 Novembre 2015, 09:45






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Bimbi sulle giostre senza pannolino
La rivolta dei genitori: «Pipì su scivoli
e altalene, così non è igienico»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 15 commenti presenti
2015-11-09 17:39:02
comunque in giro ci sono anche i padri le madri e tutti i frateeeli e soreeele -che sono sempre tanti- e anche loro la fanno, ovunque. dove capita.
2015-11-09 14:35:40
e se s'arrabbia che succede? mica è Bud Spencer o Terence Hill...
2015-11-09 14:31:35
ma pensa te se dobbiamo arrivare al punto di pagare un guardiano per fare osservare quello che si chiama civiltà. Non solo la maggior parte vive rubando (sennò mi spiegato come fanno altrimenti?), allacciandosi alle utenze pubbliche ecc ecc., dobbiamo anche pensare di pagare perché si comportino come si deve. Io li rispedirei in Montenegro o dove non importa basta che se ne vadano da qui
2015-11-09 14:20:22
Qualsiasi commento è inutile, in quanto in un paese in decomposizione tutto è ammesso, è il nostro destino.
2015-11-09 13:32:45
Niente di nuovo In altri paesi e in altre epoche c'erano bus, giostre, bar e scuole per chi si comportava in un modo poco civile. Poi, però, i benpensanti li hanno chiamati razzisti e apartheiapartheid e la gente ci ha creduto in massa