Domenica 27 Ottobre 2019, 20:44

Un anno fa l'inferno di Vaia, parla il geofisico che aveva previsto tutto

Un anno fa l'inferno di Vaia, parla
​il geofisico che aveva previsto tutto

di Raffaella Ianuale

L’uomo che ha previsto l’inferno di Vaia. Foreste schiantate, strade franate, versanti sgretolati e tutta la devastazione che un anno fa ha ferito il Bellunese. Lui aveva “visto” tutto e quando ha iniziato a dirlo a chi prende le decisioni si è sentito dire: «Ma stai scherzando?». Invece no, nessuno scherzo e nessuna esagerazione, era tutto terribilmente vero. E alla fine gli hanno creduto. Quindi se il disastro causato dalla forza della natura non si è potuto evitare, si è impedito almeno che ai danni si aggiungessero i morti.
 
 
Alleghe prima-dopo /Foto In 10 giorni tutto pulito. Zaia: «Questo è il Veneto»

Thierry Robert Luciani è un geofisico previsore meteo di Arpav e del Centro valanghe di Arabba. C’era lui nell’ottobre di un anno fa a fare le previsioni del tempo alla vigilia della tempesta. «Avevo visto che stava succedendo qualcosa di molto grave, riscontravo dei valori
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Un anno fa l'inferno di Vaia, parla il geofisico che aveva previsto tutto
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2019-10-29 12:54:21
ad essere precisi in provincia di belluno a causa o come "effetto collaterale" a vaia i morti sono stati 3.
2019-10-28 09:02:42
titolo un po' fuorviante, se ascoltate la sua intervista di 5 giorni fa spiega per filo e per segno cosa accaduto, così come spiega che nel limite de possibile è stato fatto quanto si doveva fare.
2019-10-28 08:39:10
La tempesta di vento e pioggia è stata il 29 ottobre 2018
2019-10-28 08:36:39
veramente il morto c'e' stato
2019-10-28 14:07:39
quindi un albero (su circa 14.000.000) caduto su una macchina è responsabilità di chi?