Estate col Trenobus delle Dolomiti
Sui vagoni salgono anche le bici

Estate col Trenobus delle Dolomiti sui vagoni salgono anche le bici
BELLUNO - Regione Veneto, Trenitalia e Dolomitibus, con la collaborazione della Provincia di Belluno, promuovono anche quest’anno il progetto “Trenobus delle Dolomiti”, il cui scopo è favorire lo scambio modale treno-bus-bicicletta nell’ottica di un trasporto sostenibile e della valorizzazione delle mete turistiche della Regione.
L’edizione 2016 di Trenobus è stata presentata oggi, presso la stazione ferroviaria di Calalzo.
Tutta l’estate, fino all’11 settembre, il sabato e i giorni festivi si effettuerà un treno da Venezia Santa Lucia a Calalzo, a bordo del quale sarà possibile il trasporto di 60 biciclette. Nei soli giorni festivi, poi, si potrà raggiungere Calalzo con bici al seguito anche da Vicenza, via Padova.
Il treno in partenza da Venezia Santa Lucia alle 7.50 fermerà a Venezia Mestre, Mogliano Veneto, Treviso Centrale, Conegliano, Vittorio Veneto, Santa Croce del Lago, Stazione per l’Alpago, Ponte nelle Alpi, Longarone-Zoldo e arriverà a Calalzo alle 10.27.
Da Vicenza, invece, la partenza è prevista alle 6.55 con fermate a Padova alle ore 7.23, Camposanpiero, Castelfranco Veneto, Montebelluna, Cornuda, Feltre, Belluno, Ponte nelle Alpi, Longarone-Zoldo, Perarolo di Cadore, e arrivo a Calalzo alle ore 10.10.
A Calalzo i viaggiatori avranno a disposizione un autobus di Dolomitibus, anch’esso attrezzato per il trasporto bici, diretto a Cortina. Dalla Perla delle Dolomiti sarà possibile percorrere una delle più belle piste ciclabili d’Europa verso Calalzo e Longarone oppure Cimabanche e Dobbiaco.
Il treni di ritorno per Venezia e Vicenza partiranno rispettivamente alle 17.40 ed alle 17.58 da Calalzo, con arrivo a Venezia Santa Lucia alle 20.16, a Padova alle ore 21.08 ed a Vicenza alle ore 21.28.
Il trenobus effettua servizio anche per i viaggiatori sprovvisti di bici, i quali potranno comunque utilizzare uno dei diversi noleggio-biciclette presenti sul territorio, oppure per gli amanti del trekking e del nordic walking o per quelli alla semplice ricerca di una rilassante giornata nei panorami incantati delle Dolomiti patrimonio dell’UNESCO.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 25 Giugno 2016, 12:41






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Estate col Trenobus delle Dolomiti
Sui vagoni salgono anche le bici
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2016-06-26 11:11:39
binariciuto, il treno era privato ed è stato soppresso perchè con l' aumento delle persone automunite non aveva piu abbastanza utenti che ne permettessero un utile.. o avrebbe dovuto essere statalizzato, e rimanere in costante perdita ?...ora parlano di rimetterlo... magari eliminiamo la ciclabile e lo facciamo passare sul percorso di una volta...
2016-06-25 17:57:06
Sembrerà cinico,ma giuro che non lo sono e non voglio esserlo e auguro a tutti i coinvolti la migliore e più veloce guarigione....ma vorrei invitare a riflettere a tutti quelli che si scatenano in commenti assurdi ad ogni incidente in moto e poi magari salgono sul suv e combinano queste cose....imparassimo tutti a rispettare gli altri utenti della strada vedremo molti meno di questi articoli. In bocca al lupo a tutti!
2016-06-25 12:58:25
A me sembra che l'immagine corrisponda al vecchio trenino a scartamento ridotto delle Dolomiti che collegava Calalzo con Cortina, sciaguratamente soppresso negli anni sessanta.
2016-06-25 12:46:06
Ottimo, per una pedalata in discesa di chi non puo' prmettersi exploit da grimpeur e neppure bici elettrica performante., del tipo che va di moda ai 4 passi.