Martedì 6 Novembre 2018, 11:13

La strage degli alberi: «È come se avessimo perso il Colosseo»

PER APPROFONDIRE: alberi, belluno, maltempo, strage
La strage degli alberi: «È come  se avessimo perso il Colosseo»
BELLUNO - Da ieri sui boschi schiantati del Veneto vigila Copernicus. Si tratta di un servizio di cartografia rapida, messo a disposizione della Regione dalla Commissione Europea, per la produzione di mappe di valutazione del danno provocato dai disastri naturali: «Almeno per dieci giorni questo sistema satellitare ci permetterà di monitorare i cambiamenti arborei e geo-morfologici, confrontandoli con le immagini del periodo precedente alla calamità, in modo da avere la fotografia da cui partire per pianificare la ripiantumazione nell'arco dei prossimi due anni», ha spiegato Nicola Dell'Acqua, dirigente regionale dell'area Tutela e sviluppo del Territorio, al termine del vertice che si è tenuto a Belluno con i Servizi forestali e l'Università di Padova.

LEGGI ANCHE Il Veneto e il modello svizzero: «Così ricostruiremo i boschi»
 


Ma intanto sul valore delle aree devastate risuona l'allarme dell'Associazione italiana guide ambientali escursionistiche, per bocca del presidente nazionale Filippo Camerlenghi: «Le foreste, le rive dei laghi, le montagne per il turismo sostenibile verde corrispondono a piazza San
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
La strage degli alberi: «È come se avessimo perso il Colosseo»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2018-11-07 12:01:24
Ora finalmente avete capito il valore degli alberi che troppo spesso tagliate in modo vergognoso (vedi zona Cortina)!!! Sono un bene da amare e difendere e proteggono anche dalle frane e rendono l'aria più pulita oltre a creare paesaggi da sogno insieme alle montagne....
2018-11-06 18:49:09
il fatto e' comunque e' un evento meteorologico e quindi non gestibile dall'uomo (se non quello di diminuire i consumi)