Sabato 24 Agosto 2019, 21:42

Calpesta nido di vespe, si scatenano: muore per choc anafilattico

Germano Mariani la vittima

di Olivia Bonetti

ARSIÈ - Germano Mariani, 75enne di Rivai, è morto in un bosco di Carbonera ieri sul Col Perer, a causa di uno choc anafilattico dopo le punture di alcune vespe. Inutili i soccorsi e le lunghe manovre rianimatorie praticate dai sanitari arrivati con ambulanza e elicottero. Ormai per Mariano era troppo tardi. La notizia della scomparsa dell’uomo, molto conosciuto ad Arsiè per il suo impegno nel volontariato e nella politica, si è diffusa subito in paese ieri in serata. «Una persona buona, disponibile con tutti, che ti dava una mano, molto attivo e amato dalle persone del posto», dice commosso il sindaco Luca Strappazzon. Solo gli accertamenti successivi sulla salma, ancora a disposizione della Procura per le indagini, diranno di più sulla dinamica della tragedia.

Doveva essere una giornata spensierata alla ricerca di funghi, una delle passioni di Mariano, con la moglie e dei parenti in un bosco di Carbonera. Nell’escursione avrebbe calpestato un nido di vespe che si sono scatenate.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Calpesta nido di vespe, si scatenano: muore per choc anafilattico
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 7 commenti presenti
2019-08-26 10:51:51
che sfortuna. Poveraccio
2019-08-26 10:37:11
Condoglianze alla famiglia e a chi ha perso anche l'ultima parvenza di Umanità.
2019-08-25 20:17:48
attivo in volontariato e politica, in che partito? potrebbe non farmi pena!
2019-08-25 21:53:07
Commenti come questo confermano l'affermazione di Umberto Eco.
2019-08-26 00:44:34
sicuramente fa pena il tuo commento....condoglianze alla famiglia