Le Olimpiadi di Cortina valgono 13mila posti di lavoro e tre miliardi di Pil

Venerdì 27 Maggio 2022 di Marco Dibona
Il sindaco di Milano, Sala, a sin e il sindaco di Cortina, Ghedina

CORTINA -  Lo sport è un volano che genera una forte crescita economica per il Paese e i Giochi olimpici e paralimpici invernali Milano Cortina 2026 avranno un impatto complessivo sul Pil di 3 miliardi di euro, a fronte dell'investimento di un miliardo. È il dato emerso ieri a Roma, nel forum del Comitato Leonardo, in uno studio su sport e impresa, elaborato dall'università Luiss Guido Carli. Al forum sono intervenuti rappresentanti delle istituzioni e delle imprese italiane. Dallo studio emerge che, dopo la battuta d'arresto per la pandemia, ora l'Italia può godere della disponibilità di nuove risorse finanziarie, con il piano Pnrr e l'organizzazione di grandi eventi, come le Olimpiadi invernali 2026. Nel dettaglio, il rapporto Luiss simula l'impatto economico delle Olimpiadi 2026, attraverso l'analisi degli effetti moltiplicativi attivati dalla fase di organizzazione e poi dallo svolgimento dell'evento. Si ipotizza che l'evento determini un aumento della domanda, per il comparto sport, corrispondente a un valore convenzionale di un miliardo di euro; le Olimpiadi produrranno un incremento di risorse di un miliardo 142 milioni di euro. I settori collegati direttamente o indirettamente al settore sportivo beneficeranno di maggiori risorse per un miliardo 26 milioni di euro. Infine, come sintesi, si rileva che l'effetto diretto, indiretto e indotto genererà un impatto sull'intera economia di due miliardi 901 milioni di euro. Organizzare le Olimpiadi avrà inoltre un impatto sull'occupazione, determinato dall'incremento di domanda e quindi di produzione, per le imprese che forniscono il comparto sportivo.


L'IMPATTO SUL LAVORO
A fronte dell'impiego di un miliardo, potranno essere generate in Italia quasi 13mila nuove unità di lavoro. All'aumento di valore aggiunto e di occupazione corrisponde, infine, un incremento del reddito di 320 milioni di euro, di cui 225 nel settore sportivo.
Ha chiuso i lavori del forum il ministro degli Affari esteri e della cooperazione internazionale: «Siamo pronti a sostenere le Olimpiadi Milano Cortina 2026 ha detto Luigi Di Maio coinvolgendo la nostra rete estera nella divulgazione delle iniziative della Fondazione, promuovendo l'affluenza di spettatori da tutto il mondo». Di Maio ha confermato che il suo ministero segue le dinamiche dello sport, nel quadro dell'economia nazionale, perché è alla base della strategia di sostegno dell'internazionalizzazione delle imprese italiane. Il prossimo 8 giugno sarà ospitato alla Farnesina l'evento Olimpiadi e Paralimpiadi, la diplomazia dello sport di fronte alle sfide europee. Quello stesso giorno, al Coni a Roma, saranno consegnate le bandiere olimpiche ai sindaci delle due città di Milano e Cortina, che poi le porteranno nei loro territori, dove rimarranno sino alla conclusione dei Giochi. Intanto Cortina incassa un altro concreto riconoscimento, che testimonia la crescente attenzione per la località.


LA COPPA DEL MONDO
La Federazione internazionale dello sci ha ufficializzato ieri i calendari della Coppa del mondo 2022-2023 e Cortina avrà ben cinque gare. Si comincia il 17 dicembre 2022, con l'ormai classico slalom parallelo di snowboard e questa disciplina vedrà la conferma, il 28 gennaio 2023, della gara di snowboard cross, corsa per la prima volta l'inverno passato. La settimana precedente ci saranno tre gare di Coppa del mondo di sci alpino femminile, una in più rispetto alla consuetudine. Venerdì 20 gennaio e domenica 22 ci saranno due gare di supergigante; sabato 21 la discesa libera. Si correrà sulla pista Olimpia delle Tofane, che ha accolto i Campionati del mondo 2021 e che ospiterà le gare femminili alle Olimpiadi 2026 e tutte le prove, maschili e femminili, di sci e di snowboard, alle successive Paralimpiadi.
 

Ultimo aggiornamento: 28 Maggio, 10:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci