Domenica 14 Aprile 2019, 21:12

Mattia, il trentenne cadorino tanatoesteta che si prende cura dell'aspetto dei morti

Mattia, il trentenne cadorino tanatoesteta che si prende cura dell'aspetto dei morti

di Alessia Trentin

DOMEGGE - Mattia Baldovin ha trent’anni, è nato a Domegge ma vive a Padova. Nella sua pagina Facebook l’immagine di copertina è un papavero rosso affiancato dalla scritta “Tanatoesteta. Per un ultimo gesto d’amore”. E quasi non sembra possibile, quando si conosce questo ragazzo sorridente e solare, che davvero abbia a che fare tutto il giorno con la morte, il dolore e le salme. Eppure Mattia è un tanatoesteta (dal greco thanatos, che significa morte), un professionista che si occupa di...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Mattia, il trentenne cadorino tanatoesteta che si prende cura dell'aspetto dei morti
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
2019-04-16 08:18:36
io direi che questo lavoro fa concorrenza all'altro più famoso per essere il più antico di tutti. sinceramente non credo se ne sia andato perchè lo chiamavano corvo ma perchè credo che a padova abbia molte più richieste e possibilità di guadagno.
2019-04-15 15:02:16
Tanato o Thánatos "Morte", è, nella mitologia greca, la personificazione della morte. Da qui il termine tanatoesteta. Un mestiere come un altro. D'Altro canto dabbiamo farci trovare in forma per la resurezione.
2019-04-15 14:25:41
...vi mando al film degli anni 60...."il caro estinto".....un trionfo dei"morticians'.......!
2019-04-15 10:00:42
Parlato con un addetto analogo in altra regione:il Soggetto si accontenta, ma i parenti spesso sono esigenti il doppio, il triplo e pure tra loro litigano sulle richieste e sui prezzi. .
2019-04-15 09:15:49
§§ Antichissimo e nobile mestiere,che raggiunse vette mai eguagliate al tempo dei Faraoni Egizi.Questi '' professionisti'' lavoravano nelle case dei morti,dove prestavano la loro arte a chiunque fosse in grado di pagarli.Gli altri venivano '' scaricati'' in fosse comuni.