Stroncato da un infarto il pilota della flotta del patron di Luxottica, aveva 50 anni

Lunedì 22 Novembre 2021
Ivan Berlai
16

AGORDO - Luxottica perde il pilota della sua flotta. È morto nella notte tra sabato e domenica Ivan Berlai, 50 anni, originario di Bertiolo (Udine) e da qualche anno residente a Codroipo, in provincia di Pordenone. A troncarlo un improvviso malore di origine cardiaca.
Dopo il brevetto conseguito a Bologna, un’esperienza alla Benetton, negli ultimi dodici anni, faceva parte della flotta di aerei di Leonardo Del Vecchio, patron della Luxottica. A pilotare il jet Gulfstream G650 c’era spesso lui, con i grandi capitano. Il malore è sopraggiunto durante la notte, improvviso e capace di strapparlo. I sanitari del 118 hanno tentato di rianimarlo ma per lui non c’è stato nulla da fare.
Lascia la moglie Soneida e due figlie adolescenti Asia e Chantal, i genitori Giuseppe e Rosanna. 


Dopo il diploma al Malignani, Berlai aveva ottenuto il brevetto di primo e secondo grado, compiendo una significativa esperienza formativa negli Stati Uniti negli anni Novanta. Ottenuto il brevetto commerciale all’Aeroclub di Bologna, è era entrato come freelance nella galassia dei Benetton, dove era rimasto per oltre dieci anni. Da dodici anni era alla Luxottica: la sua esperienza gli aveva permesso di scalare le gerarchie e diventare uno dei tre piloti di fiducia a di Del Vecchio che si affidava a lui anche per i viaggi a lungo raggio. Era da poco tornato dall’America.
Inspiegabile il malore, visto che Berlai non avrebbe mai avuto problemi di natura cardiaca ed era costantemente sotto controllo come d’obbligo per i piloti.
I funerali saranno celebrati oggi alle 15 nella parrocchiale di Bertiolo, dove ieri sera è stato recitato il rosario in memoria. Cordoglio anche in Luxottica per la scomparsa del capitano: l’uomo che metteva le ali al patron Leonardo Del Vecchio portandolo in ogni angolo del mondo.
© riproduzione riservata

Ultimo aggiornamento: 23 Novembre, 18:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA