"Rialziamoci insieme": la campagna dei carabinieri bellunesi contro le violenze di genere

Martedì 24 Novembre 2020
La locandina contro le violenze, con  il maggiore Emanuela Cervellera

BELLUNO - Carabinieri in prima linea per fermare la violenza di genere. Domani, 25 novembre, il comando provinciale dell'Arma sarà illuminato d'arancione, nell'ambito della campagna "Orange the world" per l'eliminazione di tutte le formedi violenza. Ma, nella pronvincia in cui i reati come maltrattamenti in famiglia, stalking, violenze, rappresentano il 70% dei procedimenti penali, il messaggio deve pasaer forte e chiaro. Per questo i carabinieri dell'Arma provinciale hanno organizzato un'inizitiva che, come ha spiegato oggi, 24 novembre, in una conferenza stampa, il comandante del Nucleo investigativo, Marco Stabile, «vuole trasmettere un messaggio di speranza a tutte le donne che si sono dovute piegare o sono cadute e possono rialzarsi assieme all’Arma». Negli ufici pubblici ci sarà la locandina "Rialziamoci insieme" con i numeri dei centri anti-violenza. E' stata realizzata grazie al contributo di due donne: il comandante della Compagnia di Belluno, il maggiore Emanuele Cervellera e lo scatto della fotografa feltrina Eleonora Emmi.