Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Ucraina, chi sono Gennady Timchenko, Boris e Igor Rotenberg, i 3 oligarchi russi vicini a Putin sanzionati da Londra

La famiglia Rotenberg è accusata di finanziare i separatisti del Donbass, mentre Gennady Timchenko è colpevole secondo il governo britannico di aver sostenuto il consolidamento della Crimea nella Federazione Russa

Mercoledì 23 Febbraio 2022
Ucraina, chi sono Gennady Timchenko, Boris e Igor Rotenberg, i 3 oligarchi russi vicini a Putin sanzionati da Londra

Le truppe sono schierate, le prime azioni di guerra sono state mosse, ma per il momento la vera battaglia tra Russia e Nato si combatte in banca. L'Unione Europea e gli Stati Uniti hanno annuciato le sanzioni contro il Cremlino, che par suo rivendica l'aumento del costo del gas. La Gran Bretagna, tra le altre cose, ha preso di mira tre oligarchi vicini a Putin. Igor Rotenberg, suo zio Boris Rotenberg e Gennady Timchenko sono i tre imprenditori russi sanzionati dalla Johnosn dopo l'azione russa sulle repubbliche separatiste del Donbass

Ucraina, «Basta shopping dei russi». Il nuovo fronte è la finanza

Ucraina, sanzioni per Putin: Germania blocca il gasdotto Nord Stream 2. Biden e la Ue: colpire le finanze degli oligarchi

Igor e Boris Rotenberg e Timchenko: chi sono

I Rotenberg sono accusati di aver finanziato i separatisti filorussi nel Donbass. Igor è il comproprietario di Rt-Invest Transport Systems ed è il figlio maggiore di Arkady Rotenberg, amico Vladimir Putin. Arkady nel 2015 era stato colpito dalle sanzioni USA ed aveva girato al figlio parte delle sue partecipazioni in alcuni colossi energetici russi. Una mossa che è servita a poco, poiché nel 2018 anche Igor fu però inserito nella "lista nera" di Washington. Emettendo la sanzione, il governo britannico ha affermato che la società di Igor Rotenberg «sta conducendo affari nel settore dei trasporti, che è di importanza strategica per il governo russo». Boris Rotenberg, fratello minore di Arkady, è invece comproprietario della banca russa Smp.

Gennady Timchenko, amico di Putin dai primi anni 90,  è il sesto uomo più ricco di Russia (secondo Forbes), ed è il proprietario di Volga Group, una holding con vasti interessi nei settori di energia, trasporti e infrastrutture. La sanzione arrivata dalla Gran Bretagna è dovuta al suo coinvolgimento con Bank Rossiya, di cui è uno dei principali azionisti. Distribuendo la sanzione, il governo britannico ha affermato che la banca aveva sostenuto il consolidamento della Crimea nella Federazione Russa integrando il sistema finanziario. Era già stato sanzionato dagli Stati Uniti, allora governati da Obama, nel 2014.

Le sanzioni contro la Russia dividono l'Europa: le ripercussioni e cosa potrebbe succedere in Italia

Ultimo aggiornamento: 17:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA