Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Biden: «Continueremo a fornire armi difensive all'Ucraina. La Russia potrebbe attaccare anche Kiev»

Martedì 22 Febbraio 2022
foto

Il presidente statunitense Joe ​Biden poco fa ha ribadito il suo appoggio all'Ucraina: «Continueremo a fornire armi difensive all'Ucraina. La Russia potrebbe attaccare anche Kiev». Per Biden la Russia potrebbe decidere di lanciare attacchi contro varie città ucraine, «compresa la capitale Kiev», ha detto il presidente Usa, ribadendo che «oggi in risposta alle azioni della Russia ho deciso di rafforzare l'alleanza con paesi baltici. Non vogliamo combattere contro la Russia ma difenderemo ogni territorio della Nato».

Il presidente americano ha autorizzato «un dispiegamento aggiuntivo» di truppe Usa nei paesi Baltici membri della Nato. Lo ha annunciato lo stesso leader Usa parlando dalla Casa Bianca.

Ucraina, è invasione? La fonte dell'intelligence: «Manovre di 10.000 soldati russi nel Donbass»

Ucraina, Draghi: «Inaccettabile violazione della sovranità, per la Russia prepariamo già sanzioni»

Biden: le sanzioni a Banche, debito sovrano e elite russa

Joe Biden ha annunciato «una prima tranche» di sanzioni contro due istituzioni finanziarie russe, il debito sovrano, e da domani contro le elite e le loro famiglie per le mosse di Mosca in Ucraina.

Le azioni russe in Ucraina sono «l'inizio di un'invasione»: lo ha detto Joe Biden parlando dalla Casa Bianca sugli sviluppi della crisi ucraina, annunciando sanzioni «ben oltre» quelle per l'annessione della Crimea nel 2014.

Convoglio militare russo verso il confine ucraino

Un convoglio militare di Mosca con oltre 100 camion carichi di soldati è stato avvistato in direzione del confine ucraino nella regione russa di Belgorod, a nord dell'autoproclamata repubblica separatista di Lugansk. Lo riporta il Guardian.

Ultimo aggiornamento: 21:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA