Vaccini, da Coronavac bassa risposta immunitaria negli over 55

Giovedì 9 Settembre 2021
Vaccini, da Coronavac bassa risposta immunitaria negli over 55

La risposta immunitaria al vaccino cinese Coronavac è meno intensa negli over 55. A rilevarlo è uno studio brasiliano coordinato dalla facoltà di Medicina dell'Università di San Paolo del Brasile e non ancora sottoposto all'esame della comunità scientifica. Basato su prelievi di sangue da 70 persone che avevano già avuto la malattia e da 100 vaccinate con la doppia dose di Coronavac. Lo studio ha indicato che solo un terzo degli uomini con più di 55 anni ha una forte carica di anticorpi e che questa risposta si riduce ulteriormente dopo gli 80 anni.

 

«La diminuita risposta al vaccino aumenta dagli 80 anni in poi. Ciò dimostra chiaramente che il regime vaccinale utilizzato non è sufficiente per fornire una copertura ragionevole contro malattie gravi e contro la morte», osserva Jorge Kalil, ricercatore che ha condotto il lavoro. Per questo gli autori della ricerca raccomandano la somministrazione di una terza dose di vaccino prima nelle persone ultraottantenni e poi, quando possibile, negli ultrasessantenni.

 

Finto vaccino per far ottenere il Green Pass agli amici: l'infermiera rischia il licenziamento

Ultimo aggiornamento: 10 Settembre, 10:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA