Parroco e il suo vice lasciano chiesa a Città di Castello: si sarebbero innamorati di due donne

Giovedì 13 Maggio 2021
Parroco e il suo vice lasciano la Chiesa a Città di Castello: si sarebbero innamorati di due donne
2

Don David Tacchini e don Samuele Biondini, parroco e vice parroco della chiesa San Pio X di Città di Castello (Perugia), hanno abbandonato il sacerdozio dopo aver chiesto e ottenuto dal Santo Padre la dispensa dagli obblighi derivanti dalla Sacra Ordinazione. Ne dà notizia il Vescovo di Città di Castello, Domenico Cancian. Mentre la decisione di Tacchini risalirebbe a «quasi a un anno fa», quella di Biondini sarebbe stata presa nei giorni scorsi. Il Vescovo non fa riferimento alle motivazioni, ma esprime la propria vicinanza nei confronti dei due ex parroci: «Il presbiterio e tutta la comunità diocesana accolgono con sofferenza e, allo stesso tempo, con rispetto la libera decisione di David e Samuele. Grati per il servizio svolto, preghiamo perché possano vivere serenamente la loro appartenenza ecclesiale, radicata nel Battesimo».

Perugia, don Riccardo si è innamorato e lascia la parrocchia: «Voglio provare a vivere questo amore»

Le voci - Sebbene la Diocesi abbia mantenuto la massima riservatezza sulla questione, da Città di Castello arriva la voce che alla base della rinuncia dei due religiosi ci siano motivi di cuore. Mentre don David Tacchini, 40 anni, avrebbe riallacciato i rapporti con una donna incontrata prima di diventare parroco, don Samuele Biondini, 52 anni, avrebbe deciso di cambiare vita insieme a un'infermiera conosciuta a seguito di alcune delicate vicende personali. Qualunque sia la loro motivazione, la notizia desta scalpore perché arriva solo poche settimane dopo quella di un altro sacerdote umbro, don Riccardo Ceccobelli, l'ormai ex parroco di Massa Martana, che ha lasciato il sacerdozio per amore verso una giovane del posto.

Ultimo aggiornamento: 18:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA