Venerdì 19 Luglio 2019, 14:43

«Mi sono dimesso da cittadino dello Stato italiano: ora vivo libero, sono un Ir»

PER APPROFONDIRE: cittadino, dimissioni, ir, italia, massimo affro, stato
dimettersi da cittadino dello Stato italiano,  Massimo Affro di Trichiana lo ha fatto

di Olivia Bonetti

BELLUNO - Dimettersi da cittadini di uno Stato e vivere senza lacci, laccioli, tasse, obblighi e diventare liberi. O meglio soggetti di diritto internazionale, come dicono loro. È il popolo unico, o come si definiscono loro legali rappresentanti brevemente lr. Sono ormai diversi anche nel Bellunese: una ventina di ex-cittadini che non son più registrati all'anagrafe con nome e cognome in maiuscolo e l'atto di nascita. C'è una famiglia che non ha nemmeno registrato il neonato. «È nato libero», dicono. Questa sera si incontreranno a Mel per confrontarsi e scambiarsi opinioni e suggerimenti. Tra loro, nel popolo unico, anche Massimo Affro di Trichiana, comune di Borgo Valbelluna. È lui a raccontare come si vive da lr. Affro ha 52 anni, compagna e famiglia un lavoro part time come insegnante di arti marziali, dipendente, e un altro da libero professionista. Nella sua famiglia sono liberi, non sono cittadini: Affro non lo è ormai dal 2017 e non potrebbe essere più felice. «Mi sono avvicinato al popolo unico- racconta Massimo - qualche anno fa, quando mi sono scontrato con l'obbligo vaccinale. Non capivo come lo Stato
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
«Mi sono dimesso da cittadino dello Stato italiano: ora vivo libero, sono un Ir»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 51 commenti presenti
2019-07-21 09:47:19
in pratica un clandestino....
2019-07-21 08:53:20
Se insegna arti marziali dovrà farsi pagare.Se si fa pagare ,dovrà versare l'irpef,e cosi il cittadino libero si ritrova in gabbia anche lui.
2019-07-21 08:50:20
Bravo,vivi libero,finchè gli altri ti pagano i servizi.Tutti bravi a far cosi.Vorrei vedere se questa decisione fosse irreversibile ed applicata seriamente,con che cosa camperesti.Prova a vivere in un paese extra UE,dove devi pagare tutto,e se ti trovano a lavorare clandestinamente ti cacciano dentro e in seguito ti buttano fuori per sempre. Bella furbata la tua .
2019-07-20 13:52:10
fa l'insegnate ed il libero professionista qui in italia, allora confiscategli tutto continuamente e tutti i giorni e buttate tuttI I SUOI BENI all'asta pubblica, compreso il kimono. magari se ne va da l'italia in un paese dove non ci sono tasse. ma finché sta qui TARTASATELO.
2019-07-20 13:31:33
Si può definire un parassita.