Madre-orco fa violentare da 3 uomini la figlia di 3 anni: in cambio soldi e rottami metallici

PER APPROFONDIRE: celeste chambers, figlia, mamma, orco, pedofilia
Mamma-orco fa violentare da 3 uomini la figlioletta di 3 anni in cambio di soldi e rottami metallici (foto carcere della contea di Leon)

di Emiliana Costa

Avrebbe fatto violentare la figlioletta di tre anni in cambio di soldi e rottami metallici. La madre della piccola avrebbe sottoposto a violenze la figlia fino all'età di 15 anni. E una volta avrebbe permesso che tre uomini la violentassero in un capannone dietro compenso. La mamma-orco è stata giudicata colpevole dal tribunale, dopo che i giurati hanno ascoltato le parole strazianti della vittima, di cui non è stato diffuso il nome.

Il finto avvocato che raggirava le anziane: «Soldi per liberare suo nipote», eccolo in azione

La vicenda si è svolta a Tallahassee, in Florida. Come riporta il sito Metro.co.uk, la vittima è stata molestata dal 2003 al 2016. La mamma-orco, Celeste Chambers, oggi 37enne, avrebbe permesso che la piccola fosse violentata dai pedofili due volte a settimana in cambio di denaro e di qualche rottame metallico, intimando alla figlioletta di non farne parola con nessuno.



Dopo l'arresto della donna, la vittima è andata a vivere con la nonna Barbara Lemieux, che ha raccontato di come la giovane per lungo tempo fosse rimasta traumatizzata, non riuscendo a dormire. Secondo il procuratore Anna Norris «questa bambina ha attraversato un incubo per tutta la sua vita per mano di sua madre. La piccola è stata vittima di tratta».
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 12 Gennaio 2019, 11:41






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Madre-orco fa violentare da 3 uomini la figlia di 3 anni: in cambio soldi e rottami metallici
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 10 commenti presenti
2019-01-13 10:46:47
Io sono a favore alla pena di morte, ma per questi reati forse è meglio l'ergastolo e lavori forzati. Fino a fine vita.
2019-01-13 17:13:17
Sa @Nicola ,anche in Florida il ricorso alla pena di morte resta molto controverso, non solo per i diritti dell’uomo, ma anche per la preoccupazione che vengano commessi degli errori e vengano giustiziate delle persone innocenti, specialmente da quando le tecnologie hanno reso disponibili prove basate sui test del DNA che hanno permesso di analizzare i casi passati identificando alcuni errori. Al condannato viene concesso di scegliere il metodo. Oggi vengono utilizzate le iniezioni letali (“dolce morte”). In particolare, l’esecuzione dei colpevoli viene affidata a tre ufficiali, ognuno dei quali farà un’iniezione alla persona giustiziata. Solo una delle siringhe conterrà il veleno letale, in modo che non si sappia chi dei tre uomini abbia effettivamente ucciso il colpevole.
2019-01-12 17:22:08
pazzesco! ma per fortuna in america la giustizia è inflessibile, non ridicola come in Italia!
2019-01-12 13:53:54
Quindi, condannata a quanto ?
2019-01-12 18:09:15
La sentenza è prevista per il 14 gennaio alle 14:30. Condanna a vita obbligatoria stante il capo d’accusa ed il luogo. E’ stata giudicata colpevole di tutti e sette i capi di imputazione, inclusi quattro capi di condotta oscena e lasciva, abusi sui minori, su una bimba di età inferiore ai 12 anni e traffico di esseri umani.