No-vax, lo stratagemma dei genitori per evitare espulsioni e sanzioni

PER APPROFONDIRE: genitori, no vax, rovigo, stratagemma
foto di repertorio
ROVIGO -  I numeri dell'Ulss 5 non rispecchiano la realtà quantitativa degli oppositori vaccinali del Polesine, i cosiddetti no vax. I numeri reali andrebbero oltre i 50 bambini delle scuole dell'infanzia e i 50 delle classi successive alla primaria. Parola di no vax. Solo in una piccola scuola di provincia con due sezioni ci sono 5 bambini non vaccinati: come è possibile che i numeri ufficiali indichino solo 50 bambini? È presto spiegato: «Molte di noi famiglie - spiega una mamma - hanno un appuntamento, poi non si presentano. Si rimanda di volta in volta, non ci si presenta. In questo modo non scattano le multe e i bambini piccoli possono continuare ad andare a scuola. C'è chi è contrario in modo irriducibile, c'è chi invece vuole vaccinare i figli semplicemente quando saranno più grandi e più forti». E' il caso dei genitori di due bimbi, la piccola alla scuola dell'infanzia, il grande alla primaria. «Quello grande abbiamo scelto di vaccinarlo - spiegano i genitori -, ritenendo idonea l'età. La piccola invece no, non ancora». ...
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 19 Marzo 2018, 11:42






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
No-vax, lo stratagemma dei genitori per evitare espulsioni e sanzioni
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 48 commenti presenti
2018-03-19 14:39:23
Sembrano i 5 stelle con i rimborsi, bonifico fatto e poi annullato. Ma così difficile è applicare la legge? Chi non ha il vaccino fatto e i documenti ufficiali in regola si tiene i figli a casa finché non saranno vaccinati.
2018-03-20 12:16:48
Medici di cosa ? Ovvero di che si occupano ? Quali conoscenze / qualifica professionale hanno per "ragionare" cosi' ? Ci sono medici omeopati, naturopati, contrari a trattamenti codificati dall'EBM (la medicina scientifica basata sulle evidenze). Essere "medico" ovvero laureato in medicina (quando ? come ? dove ? )non vuol dire NECESSARIAMENTE essere aggiornato o lavorare in base alle attuali conoscenze scientifiche. Mutatis mutandis, se uno conosce un Carabinire disonesto NON e' che i reati che commette NON sono piu' tali.
2018-03-19 16:14:55
Per altro per molte prestazioni sanitarie prenotate e non effettuate senza disdetta si paga la prestazione intera come penale. Basterebbe anche applicare questa semplice regola.
2018-03-19 14:36:42
il 16 di ogni mese pago gli F24, molti dei quali non condivido, sopporto a malapena ma pago. altrimenti mi arriva la sanzione con relativi interessi. se non si accettano le regole dello stato in cui si vive, si emigra. il decreto con le multe e con il rischio di vedersi togliere la patria potestà era perfetto, poi siamo in italia e bisogna mitigare. con quale risultato? che cercano la scorciatoia.
2018-03-20 15:10:16
Azz. Dentisti di che eta' ? Da oltre 20 anni il corso di laurea in odontoiatria e protesi dentaria (5 anni) e' separato da quello di medicina e chirurgia (6 anni). Un tempo si diventava dentisti DOPO la laurea in Medicina e Chirurgia e frequentando la specializzazione (altri 3 o 4 anni). Per quanto mi risulta i dentisti attuali NON hanno grosse conoscenze scientifiche sulle vaccinazioni. Quelli del vecchio ordinamento, se NON si sono aggiornati, sono fermi a oltre 20 anni fa. Poi ci sono gli odontotecnici (diplomati, non laureati) che fanno i "dentisti" (abusivi). Di chi parliamo ?