Bimbo di 4 anni dimenticato ​nello scuolabus: sotto choc

PER APPROFONDIRE: bimbo, dimenticato, porto viro, rovigo, scuolabus
Bimbo di 4 anni dimenticato  nello scuolabus: sotto choc

di Francesco Campi

PORTO VIRO - Un bambino di 4 anni è rimasto chiuso nello scuolabus, svegliandosi dopo che il giro mattutino era già terminato e l'autista aveva parcheggiato il pulmino. È restato quindi per ore all'interno da solo, senza poter uscire e senza che nessuno sentisse il suo pianto disperato. Un vero e proprio incubo, quello che il piccolo di Porto Viro racconta ai genitori, giovedì, non appena tornato a casa. Alla solita ora, verso le 12.30. L'autista, secondo quanto riferiscono i genitori, quando l'ha riaccompagnato, avrebbe detto: «Ci ha combinato un bello scherzo, si è addormentato». In realtà non si tratterebbe affatto di uno scherzo, almeno a giudicare dalle condizioni del piccolo, che in casa sembra preda di un pianto inarrestabile. È terrorizzato e, fra i singhiozzi, racconta ai genitori, entrambi originari dell'Est Europa, con la mamma al nono mese di gravidanza, di essere rimasto chiuso nello scuolabus per tutta la mattina. Invece di andare all'asilo, dove, infatti, risulta essere stato assente. «Vedevo solo erba e cani e gatti», dice quando gli viene chiesto dove fosse stato parcheggiato...
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 1 Aprile 2017, 09:08






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Bimbo di 4 anni dimenticato ​nello scuolabus: sotto choc
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 10 commenti presenti
2017-04-01 12:43:57
Ma bambini cosi' piccoli viaggiano SENZA alcun accompagnatore, autista a parte ? Se mentre guida si alzano e corrono, rischiando di farsi male NON se ne occupa nessuno ? Se frena di botto e non stanno seduti che succede ?
2017-04-01 12:44:58
Non è la prima volta che succede e non sarà l'ultima se gli autisti dei pulmini non capiscono che prima di abbandonare il mezzo devono controllare attentamente tra i sedili. Metti che il pullmino venga lasciato d'estate sotto il sole coi vetri chiusi, c'è anche il rischio che il bambino passi un brutto momento. Un'altra cosa che non capisco, abbiamo la tecnologia, usiamola. Nelle materne, ma soprattutto alle elementari e alle medie che i ragazzi fanno i percorsi casa-scuola a piedi, usiamo i registri elettronici e facciamo arrivare un sms alle famiglie se il bambino non risulta a scuola. Basterebbe veramente poco.
2017-04-01 10:47:10
L'autista,sapendo che porta tutti bambini dell'asilo,non osserva bene,prima di parcheggiarlo se qualcuno è rimasto dentro,magari prendendo il sonno? Sembra che sia uno smemorato,per non dire di più. Meriterebbe sospensione dal serizio a paga decurtata per 15 gg.
2017-04-01 15:02:10
Ma allora in polesine lo fanno apposta..hahahahahahahahahahaahahaha....tutti i giorni in prima pagina e non certo per virtuosismi...hahhaahahahahaahahahahhhhhh...ciao enrico.
2017-04-01 19:25:03
Egregio enricosecondo ... sono veneto da almeno otto generazioni .... figlio, nipote, bisnipote di agricoltori che si sono spaccati la schiena per dare un avvenire ai propri figli .... per fortuna sono nato con piu' neuroni e grazie a Dio funzionano ancora. Il problema e' di chi ne ha uno solo e bloccato su di un ragionamento ed ad una visione monotematica. Auguri di pronta guarigione.