Addio ad Eleonora, il parroco:
«I genitori hanno fatto il possibile»

Giovedì 1 Settembre 2016
La bara di Eleonora Bottaro
10

PADOVA - Grandissima commozione alla chiesa parrocchiale di Bagnoli di sopra, dove oggi pomeriggio è stato celebrato il funerale di Eleonora Bottaro, la studentessa diciottenne morta lunedì all'ospedale di Schiavonia in seguito all'aggravarsi di una leucemia scoperta un anno fa.

Il parroco don Angelo Tinello nella sua omelia ha voluto levare un velo protettivo nei confronti dei genitori di Eleonora dicendo che «è stato fatto tutto il possibile per salvarla, nonostante tutto quello che si vede e si legge in questi giorni». La famiglia infatti si era avvicinata alle teorie del medico tedesco Hamer, rifiutando le chemioterapie, con il consenso della figlia, pur minore, dopo che era stata scartata l'ipotesi del trapianto del midollo osseo, impossibile a causa della morte del fratello. Solo tre anni fa, infatti, la famiglia aveva perso a 22 anni Luca per un aneurisma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA