Muore di leucemia a 18 anni
I genitori dissero "no" alla chemio

Eleonora Bottaro
BAGNOLI DI SOPRA - Eleonora è morta a 18 anni, portata via dalla leucemia in un anno. La ragazza, figlia di Lino Bottaro, fotografo e giornalista padovano, aveva rifiutato le cure tradizionali e seguiva un metodo di cure alternative secondo le convinzioni dell’ex medico tedesco Ryke Geerd Hamer. Questo è il secondo lutto che colpisce papà Lino e mamma Rita: nel 2013 il figlio Luca morì a 22 anni per un aneurisma.

La famiglia di Eleonora, e la giovane stessa, era forte sostenitrice del metodo, tanto da portare il caso della giovane in tribunale: quando la malattia è comparsa Eleonora era ancora minorenne, i medici del reparto di Oncoematologia di Padova volevano che la giovane si sottoponesse alla chemioterapia ma i genitori si opposero facendola dimettere, Da qui la segnalazione al tribunale dei Minori e il decadimento della patria potestà. Il percorso è stato travagliato, la famiglia, dopo molte mediazioni, aveva ottenuto che la figlia fosse ricoverata in Svizzera, in una struttura che pratica cure alternative. Sembrava essersi ripresa, poi il peggioramento e la morte.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 31 Agosto 2016, 13:19






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Muore di leucemia a 18 anni
I genitori dissero "no" alla chemio
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 55 commenti presenti
2017-04-28 13:57:01
Io credo che la vita sia propria di ogni persona, nel bene e nel male, quindi anche quando si decide per una cura che porterà comunque sofferenze ed impegno anche fino alla morte. I medici che portano avanti i loro metodi non hanno il diritto di criticare chi si oppone ad un sistema, giudicandolo inappropriato, dopo aver fatto le dovute ricerche e considerazioni. Men che meno giustifico i giudici che, tronfi del loro potere smisurato, si arrogani il diritto di sostituire i genitori che hanno cresciuto e lottato per il bene dei propri figli. Ormai il sistema è arrivato al punto di soppiantare il buon senso di ogni individuo. E così anche la sua libertà di scegliere.
2016-09-06 14:39:56
Dopo aver letto alcuni commenti, voglio solo colpirvi con un dato di fatto: nel 98% dei casi, la chemio non funziona! L'unico motivo per cui viene praticata è perchè vendono sogni guadagnando quantità inimmaginabili di denaro. E lo fanno dannatamente bene. Siamo tutti umani, amiamo la vita, di conseguenza ci aggrappiamo alla speranza che è l'ultima a morire. Detto questo, c'è chi tenta la fortuna con la chemio, c'è chi prova cure alternative e poi c'è chi decide di continuare la propria vita senza ospedali e terapie e di approfittare al massimo del tempo rimanente. Ma la scelta è sempre loro. Nessuno può giudicare queste scelte, perciò lasciatela riposare in pace, perchè il suo tempo rimanente lo ha vissuto come lei stessa ha voluto.
2016-09-03 13:52:31
Guidolavoe 2016-08-31 19:24:24 "Sappiamo bene che la chemio è solo un bisiness chi non lo sà si informi meglio su internet". Stai parlando dell'università di Google dove ti sei laureato tu? Che schifo!
2016-09-03 00:02:04
eccolo qua, il laureato all'Università di Youtube. Bravo!
2016-09-03 00:00:21
io invece temo che questi due incoscienti di rimorso non ne provino assolutamente...