Lorenzo molla il lavoro in fabbrica
e decide di girare l'Italia a piedi

Lorenzo Franco Santin

di Alberto Comisso

PORDENONE - Seimila chilometri a piedi attraversando l'Italia. Da Nord e Sud, partendo dal Carso triestino sino a raggiungere, dopo aver percorso il versante meridionale delle Alpi e quello dell'intera dorsale degli Appennini, la Sicilia e la Sardegna. Lorenzo Franco Santin, 26enne ex operaio metalmeccanico di Azzano Decimo, dopo aver accompagnato tra ottobre e novembre 2015 l'esploratore Danilo Callegari nella sua "mission" in Africa e dopo esser tornato il 10 marzo scorso dalla spedizione in Norvegia, che l'ha visto camminare per più di 10mila chilometri alla ricerca di qualche foto da scattare alle aurore boreali, è pronto per una nuova avventura. A spingere Santin è la passione per la fotografia. Da parte, frutto del sudore di otto anni di lavoro in fabbrica, ha dei risparmi. Quelli che utilizzerà per percorrere "Sentiero Italia" che, mappato negli anni '80, è considerato il trail più lungo al mondo.



Lorenzo Franco dormirà in tenda, berrà acqua da fonti e ruscelli e si ciberà di quello che riuscirà a trovare quando dai monti sarà costretto ad attraversare alcune vallate...

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 6 Aprile 2016, 09:35






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Lorenzo molla il lavoro in fabbrica
e decide di girare l'Italia a piedi
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 16 commenti presenti
2016-04-06 14:22:58
per me gli artisti sono altri. comunque se beve acqua da fiumi e ruscelli per conto mio dura poco. e che poi, quando arriva alla mia età, non venga a lamentarsi che non gli danno la pensione. mi sarebbe piaciuto averlo visto lavorare in fabbrica con quell'aspetto.
2016-04-06 14:07:15
Boh...beato chi, di questi tempi, può permettersi di lasciare il lavoro e attraversare il mondo a piedi. Se può permetterselo...perché no?
2016-04-06 14:06:35
Boh...beato chi, di questi tempi, può permettersi di lasciare il lavoro e attraversare il mondo a piedi. Se può permetterselo...perché no?
2016-04-06 13:04:44
Non capisco tutto questo astio nei suoi confronti. E' otto anni che lavora in fabbrica, pagando le pensioni a a ed è appassionato di fotografia. Se non prova ad essere un artista a 26 anni quando lo deve fare, mai? E con i propri soldi poi.
2016-04-06 12:55:23
Per qualcuno questo si chiama anticonformismo, per me l'anticonformismo si manifesta nel cercare il senso delle cose con la propria testa rifuggendo i molteplici condizionamente di una società sempre più omologata.