La polizia in “piazzetta degli spùi”
deterrente per la microcriminalità

Venerdì 30 Gennaio 2015 di Vittorino Bernardi
Pattuglia della polizia locale Alto Vicentino
SCHIO – È migliorato il feeling tra gli scledensi e gli agenti della polizia locale Alto Vicentino dopo l’intervento in novembre del sindaco Valter Orsi che in accordo con Albino Mosele e Giovanni Scarpellini, presidente e comandante del consorzio Alto Vicentino, ha aumentato i controlli in centro storico.



Sono due mesi che dal lunedì al sabato in orario serale una pattuglia con due agenti si ferma nell’incrocio tra le via Garibaldi, Pasubio e Pasini, conosciuta come “piazzetta degli spùi” dagli scledensi non più giovani. Supportata da un terzo agente che percorre a piedi il centro storico, la pattuglia che staziona dalle 18 alle 19.30 circa (salvo priorità dell’ultima ora) ha ottenuto l’auspicato effetto deterrente sulla microcriminalità.



I numerosi episodi di piccoli furti e taccheggi nei negozi nel centro storico registrati tra la primavera e l’autunno scorso avevano indotto i commercianti a chiedere un aiuto al sindaco. E Valter Orsi, con Albino Mosele e Giovanni Scarpellini, ha stabilito la presenza della pattuglia nel cuore della città che ha fatto evaporare episodi malavitosi. I commercianti gradiscono la presenza degli agenti, perchè è vista come deterrente e si dicono soddisfatti anche i pedoni che passeggiano in centro, accomunati dalla battuta “gli agenti devono stare in strada a contrastare i crimini e non seduti negli uffici”.



Gli stessi agenti, chiedendo di mantenere l’anonimato, si dicono dello stesso parere. Il servizio di controllo funziona.
Ultimo aggiornamento: 12:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA