​Fregene, stabilimenti distrutti dalla mareggiata record

Martedì 29 Novembre 2022
foto

«Il lavoro di una vita distrutto in una notte». Lo riassume così l'incubo del 23 novembre Malko Sequi, titolare dello stabilimento La Nave. Era lì, nel suo ristorante, quando una mareggiata record con onde di oltre 4 metri si è abbattuta sul litorale di Fregene Nord travolgendo stabilmenti e lidi. A niente sono servite le barriere installate dai privati, sotto la furia del maltempo è crollato il tetto del ristorante La Vela, mentre a La Nave sono andate distrutte un centinaio di cabine. Secondo una prima stima, i danni superano i 500mila euro.  Il Sindaco di Fiumicino Esterino Montino ha chiesto lo stato di calamità alla regione e annunciato che presto partiranno i lavori per la costruzione della barriera anti-erosione (Barriera soffolta). Ma c'è rabbia e amarezza tra i titolari sono al lavoro per ripulire le macerie. 

Ultimo aggiornamento: 17:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA