Padre porta a casa serpente velenoso per farlo vedere ai figli: l'uomo finisce ricoverato in ospedale

La vicenda è rimbalzata sui social, scatenando migliaia di commenti

Lunedì 27 Novembre 2023
Porta a casa un serpente velenoso per farlo vedere ai figli: l'uomo finisce ricoverato in ospedale

Un padre ha deciso di portare a casa un serpente velenoso per farlo vedere ai figli ed è finito al pronto soccorso a causa di un morso.

La vicenda è stata racconatata dall'esperto di rettili Ray McGibbon, che gestisce lo Snake Catcher delle Southern Highlands, distretto nel Nuovo Galles del Sud in Australia. Secondo McGibbon, l'incidente è avvenuto circa una settimana fa. L'uomo, che ha preferito rimanere anonimo, stava facendo un'escursione a Hill Top quando si è imbattuto in quello che pensava fosse un pitone diamante, una specie non velenosa che risiede sulla costa orientale dell'Australia.

La storia

Invece di allontanarsi dall'animale, l'escursionista ha deciso di prenderlo per portarlo a casa e mostrarlo ai suoi figli, cosa che ha fatto sì che il serpente mordesse la mano dell'uomo. La salute dell'escursionista ha cominciato a peggiorare di minuto in minuto, la sua mano si è gonfiata e ha vomitato senza sosta. Dopo una visita al pronto soccorso, gli hanno detto che i suoi sintomi erano il risultato del veleno del rettile.

Roma, boa costrittore nascosto nell’erba, paura in un parco a Torre Angela. L'esperto: «Non è velenoso»

L'incidente

Fortunatamente l’incidente si è concluso con un gorsso spavento, anche se McGibbon assicura che l'uomo «è stato molto fortunato. La vicinanza con l'ospedale, infatti, ha fatto la differenza».  Dopo la brutta esperienza, l'uomo ha voluto diffondere la sua storia come monito sui pericoli derivanti dal maneggiare i serpenti. «Mi raccomando, se incontrate un rettile ammiratelo nel suo habitat. Scattate foto o video, ma non provate a catturarlo o portarlo a casa», ha detto McGibbon. La storia è rimbalzata sui social, scatenando migliaia di commenti. 

Ultimo aggiornamento: 1 Dicembre, 12:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmemedia.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci