California in fiamme: almeno 5 morti. Evacuata Malibu, paradiso delle star

PER APPROFONDIRE: california, hollywood, incendio, malibu
California in fiamme: almeno 5 morti
Vip in fuga da Malibu

di Anna Guaita

NEW YORK – «Ho acchiappato i bambini, preso i cani, il computer e siamo scappati». Testimonianze come queste sono comuni in California, uno Stato piagato da frequenti incendi, spesso fin dentro le zone abitate. Ma queste parole vengono dall’attrice Alyssa Milano. Le fiamme infatti non risparmiano neanche le zone più ricche e esclusive: la città balneare di Malibu, resa famosa dagli attori di Hollywood e da numerosi film che l’avevano come background,  è stata raggiunta dalle fiamme di un incendio che ha già distrutto varie altre comunità nella Contea di Ventura, ai confini con la contea di Los Angeles .

«La minaccia è imminente» avevano annunciato i vigili del fuoco in mattinata, e nel pomeriggio le fiamme sono puntualmente arrivate, con incredibile furia, mentre migliaia di abitanti della lussuosa cittadina intasavano la Pacific Coast Highway, l'autostrada costiera, in fuga  verso Santa Monica. 
 

La California sta combattendo contro tre diversi incendi, in punti diversi dello Stato. Due stanno appunto devastando la contea di Ventura, dove si trova Malibu, un altro è esploso  a Paradise, molto più a nord, e lì le autorità non escludono che si conteranno numerosi morti. Già ne sono stati confermati cinque, rimasti carbonizzati in una macchina che non è riuscita a superare le fiamme. Le prime immagine arrivate mostrano un panorama di totale distruzione, dove praticamente nulla è rimasto intatto. 

Malibù è una comunità esclusiva, affacciata sulla bellissima spiaggia bianca del Pacifico, trentatre chilometri di sogno, punteggiati da ville bellissime. Ma anch'essa rischia di ridursi in cenere, stretta com'è in una lingua di terra compresa fra l'Oceano Pacifico e le colline alle spalle.  Un rischio simile lo corre anche Thousand Oaks, l’altra cittadina minacciata da uno dei  fuochi della Contea di Ventura. Thousand Oaks è la cittadina universitaria colpita dallo shock della sparatoria che ha lasciato 12 persone uccise in un bar, due giorni fa. L' incendio è arrivato a soli sette chilometri dal luogo del massacro, aggiungendo per gli abitanti la paura, oltre al dolore e allo shock per la violenza subita.
 
 

I tre incendi hanno già divorato migliaia di ettari di terra nello Stato californiano. Quello di Paradise, il più feroce finora, a quasi 300 chilometri ad est di San Francisco, brucia le estreme propaggini della Sierra Nevada, nella Sacramento Valley. Come hanno mostrato le prime immagini, il fuoco ha distrutto migliaia di edifici della cittadina. I sopravvissuti  narrano episodi di incredibile coraggio da parte dei vigili del fuoco, ma anche degli abitanti, che spesso sono riusciti a fuggire in extremis, lungo una stretta strada statale con il fuoco da entrambe le parti: «Il calore era terrificante, l’aria sembrava infuocata, ci siamo salvati per un pelo» ha raccontato un padre, dopo essere riuscito a mettere in salvo la moglie, i figli e anche il gatto. Fino a due giorni fa,  Paradise, 27 mila abitanti,  era una serena località di villeggiatura, punto di partenza per chi volesse avventurarsi nella Sierra Nevada.  Ma, a sentire i vigili del fuoco, la morte dei cinque individui nell'automobile intrappolata nelle fiamme minaccia di essere la prima di molte cattive notizie.

Le terrificanti immagini del fuoco di Paradise sono servite per lo meno a spingere gli abitanti di Malibu a non indugiare quando le autorità hanno lanciato l'allarme anche per loro, nella tarda mattinata. Nonostante la cittadina balneare si trovi a 760 chilometri a sud di Paradise, le immagini tv di quelle lingue voraci che avanzavano a grande velocità spazzando via case, supermercati, scuole, migliaia di costruzioni in pochi minuti, hanno avuto un effetto immediato sulla popolazione di Malibu. L'esempio dell'attrice Alyssa Milano, che ha twittato mentre scappava con i figli, è stato seguito immediatamente da migliaia di altri abitanti della striscia costiera.
 
Malibu è la spiaggia dove hanno vissuto o vivono celebrità come Leonardo di Caprio, Angelina Jolie, Jack Nicholson, Halle Berry, Jennifer Aniston, dove sono stati girati film come Grease e Il Pianeta delle Scimmie.  Il fuoco è già arrivato sulle colline che la sovrastano, spinto dal vento, il famoso “Santa Ana wind” che spira dal nordest verso la costa. Lo stesso vento ha dato forza al fuoco che si avvicina a Thousand Oaks, la cittadina del massacro.

Sulla sua strada, l'incendio ha anche distrutto un luogo ben noto agli spettatori televisivi appassionati di western, la cittadina di  Paramount Ranch. Costruita negli anni Venti dagli studios Paramount per girarvi i film di cowboys e poi diventata l'ambientazione di numerosi programmi tv, compreso il successo recente di Hbo "Westworld",  Paramount Ranch non esiste più: le fiamme l'hanno ridotta a un cumulo di cenere. E intanto i vigili sono estremamente preoccupati: le previsioni del tempo parlano di atri giorni con il vento che spirerà sostenuto, spingendo il fuoco sempre avanti.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 9 Novembre 2018, 18:04






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
California in fiamme: almeno 5 morti. Evacuata Malibu, paradiso delle star
CONDIVIDI LA NOTIZIA
VIDEO
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2018-11-09 22:06:37
Via di la' ci sono incendi regolari ogni mese...
2018-11-09 21:03:38
BRUCIA LA CALIFORNIA ? LA SPEGNERA' DONALD TRUMP CON LA SUA LEGGE CONTRO LE EMISSIONI DELLA CO2 .
2018-11-09 19:50:53
Una volta terminato il suo mandato il presidente degli stati uniti tornava a ad essere un normale cittadino e non se ne sentiva più parlare. Obama e la moglie invece ce li ritroviamo dappertutto come il prezzemolo.