Coronavirus diretta. Trema New York: «Peggio di Wuhan». In Illinois muore bimbo di 1 anno.
Regno Unito prevede 20mila vittime

Sabato 28 Marzo 2020
Coronavirus diretta. A New York 52mila casi e 728 morti. Trump: «Valutiamo la quarantena». Regno Unito prevede 20mila vittime

Coronavirus, è boom di nuovi casi di Covid-19 nel mondo, mentre i morti in Europa sono più di 20mila, secondo un conteggio dell'Afp: i contagi hanno superato quota 600mila nel mondo, mentre negli Stati Uniti sono 104.686, oltre 1.700 morti complessiv. In Italia, secondo Paese al mondo per numero di casi davanti alla Cina, ieri il numero totale delle vittime da coronavirus è salito a 9.134, con un aumento di 969 rispetto al giorno precedente, facendo segnare l'incremento più alto dall'inizio dell'emergenza. I malati in Italia sono 66.414, con un incremento di 4.401. I contagiati hanno raggiunto quota 86.498. Salito il numero dei decessi in Lombardia: sono 5.402, con un aumento di 541 in un giorno. E si allunga la lista dei medici morti: il totale ha raggiunto i 51 decessi.

Un bimbo di meno di un anno è morto in Illinois a causa del coronavirus. Lo riferisce il governatore dell'Illinois, J. B. Pritzker. «Non si è mai registrata una morte di un bimbo per il virus. E un'indagine è stata avviata sul caso» mette in evidenza il responsabile della sanità dell'Illinois, Ngozi Ezike.

New York peggio di Wuhan. Se il tasso di crescita di casi di coronavirus continuerà ai livelli attuali, l'area metropolitana di New York registrerà un epidemia peggiore di quella di Wuhan in Cina o della regione Lombardia in Italia. Lo afferma il New York Times, secondo il quali New York ha avuto meno successo nell'appiattire la curva di casi rispetto a Wuhan o alla regione Lombardia. «Non c'è garanzia che il trend continuerà. È possibile che il distanziamento sociale rallenterà o fermerà la crescita di casi» precisa il New York Times.

Trump: valutiamo quarantena per New York. Donald Trump sta valutando quarantene per gli stati di New York, New Jersey e Connecticut per combattere l'emergenza coronavirus. Lo afferma il presidente, sottolineando comunque che non è al momento allo studio la possibilità di chiudere la metropolitana di New York. Ci sono 52.318 casi di coronavirus nello stato di New York, di cui 7.328 in ospedale. Il numero dei morti sale a 728 dai 519 di venerdì.
 

 

«Potremo considerare di aver fatto bene se riusciremo a rimanere sotto i 20mila morti» nel Regno Unito, ha detto il direttore di Nhs England Stephen Powis durante il briefing quotidiano a Londra per gli aggiornamenti sull'emergenza coronavirus.

Cancellato il Salone dell'Auto di Detroit. Il Salone dell'Auto di Detroit, in calendario in giugno, è stato cancellato. Lo riporta il Detroit Free Press citando alcuni documenti, secondo i quali il centro destinato a ospitare l'appuntamento annuale è stato scelto per ospitare un ospedale da campo per l'emergenza coronavirus per almeno sei mesi.

Oms: da Italia grande lezione. «Il presidente Mattarella ha parlato alla nazione con parole straordinarie, indicando all'Italia e all'Europa come procedere. Siamo a fianco dell'Italia, mentre vediamo segnali positivi nella traiettoria della pandemia. Una grande lezione per il mondo». Così su twitter il direttore dell'Organizzazione mondiale della sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus.

La Russia chiude completamente le sue frontiere a partire da lunedì per arginare la diffusione del coronavirus. Lo annunciano le autorità russe. Un decreto del governo stabilisce che la Russia «limita temporaneamente il traffico» di tutti i suoi posti di frontiera stradali, ferroviari e marittimi«.

Consip: 370 ventilatori in consegna entro marzo. Sono atterrati stamattina a Malpensa, in arrivo da Hong Kong, i 370 ventilatori polmonari per terapia intensiva e sub-intensiva e i 5.000 monitor multiparametrici contrattualizzati da Consip con Althea Italia. Lo annuncia la società spiegando che sono dunque complessivamente 722 i ventilatori polmonari resi disponibili per le strutture sanitarie (352 già consegnati e le 370 unità odierne in consegna entro il 31 marzo). Sono, invece, 5.414 i monitor (414 già consegnati e 5.000 unità odierne in consegna entro il 31 marzo).

Milano: nuova terapia intensiva al Sacco in due mesi. Nel giro di due mesi l'ospedale Sacco di Milano - centro di eccellenza per le malattie infettive ora in prima linea nella cura dei pazienti con Coronavirus - avrà un nuovo reparto di terapia intensiva completamente isolato e con le più moderne attrezzature. Si tratta di un 'regalo' da tre milioni di euro di Ceetrus Italy in cordata con ImmobiliarEuropea e Sal Service - tramite la joint venture Merlata Sviluppo - che sono già partiti con i lavori di ristrutturazione nel vecchio padiglione del Sacco. La nuova terapia intensiva sarà in un'area di mille metri quadrati al piano terra del padiglione 51. Sarà dotata di 10 posti letto di cui sei in stanze singole di degenza isolate per malati con patologie infettive ad elevata diffusibilità o immunodepressi con con zone filtro e un sistema di di ricambi d'aria per mantenere l'ambiente costantemente a pressione negativa o positiva a seconda delle necessità sanitarie. Gli altri quattro posti letto saranno invece dotati di flussi laminari, per combattere la contaminazione biologica; e disposti in un open space. La struttura avrà però anche una emergency room schermata dove sarà possibile fare piccoli interventi esami, ad esempio radiologici, senza dover spostare i pazienti, limitando ulteriormente il rischio di contagio. Saranno inoltre ristrutturati docce, bagni e spogliatoi per il personale.

Coronavirus, allarme per i tamponi: i kit per i test finiranno entro una settimana

Coronavirus, il dramma di un figlio: «In corsia nessuna precauzione, così ho perso mamma e papà»

Oltre 600mila contagi nel mondo. Hanno superato quota 600mila i contagi da coronavirus nel mondo. Lo rende noto la Johns Hopkins University, spiegando che 601.478 persone hanno contratto il Covid-19 a livello mondiale. Con i dati aggiornati in continuazione, la Johns Hopkins University riferisce che al momento sono 27.862 i morti per il Covid-19 e 131.826 i guariti.

Spagna: 5.127 morti, 64.440 contagi. In Spagna i morti per il coronavirus sono diventati 5.127 a fronte di 9.357 guarigioni e un totale di 65.441 contagi, secondo le cifre aggiornate del sito del quotidiano El Pais.

Morto il comandante della stazione dei carabinieri di Villanova d'Asti; aveva 56 anni. È morto questa mattina, nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale di Asti, il maresciallo Mario D'Orfeo, comandante della stazione dei carabinieri di Villanova d'Asti. Era stato ricoverato pochi giorni fa, per alcune complicanze legate al coronavirus. Nella notte le sue condizioni si sono aggravate. Avrebbe compiuto 56 anni il 1/o maggio. Si era arruolato nel 1983 ed era in servizio alla Compagnia di Villanova dal 2015.

Usa, 104.686 casi, oltre 1.700 morti. Ci sono almeno 104.686 casi di coronavirus negli Stati Uniti e oltre mille e 700 morti, secondo i dati forniti dalla John Hopkins University. Ieri si è registrato il maggior numero di vittime a causa del Covid-19 negli Usa e sono raddoppiati i contagi negli ultimi tre giorni.

Da Usa test portatile con risultati in 5 minuti. Un dispositivo portatile capace di notificare in 5 minuti se una persona è positiva al nuovo coronavirus ed in 13 minuti se il risultato è negativo è stato messo a punto da un'azienda statunitense, la Abbot Laboratories. L'azienda ha reso noto in un comunicato di aver ottenuto il via libera dell'Agenzia per i farmaci statunitense, la Fda, a cominciare a produrre questi test, che l'azienda potrà fornire agli operatori sanitari dalla prossima settimana. Il dispositivo portatile è dotato di una tecnologia molecolare e può essere utilizzato fuori dagli ospedali. Al momento la Fda ha utilizzato solo l'utilizzo d'urgenza per gli operatori sanitari.

 

Corea del Nord, 9.478 casi, 146 in un giorno. La Corea del Sud ha riportato 146 nuovi casi di coronavirus nel Paese, facendo salire a 9.478 il totale dei contagi. Lo ha reso noto il primo ministro Chung Se-kyun, spiegando che vanno rafforzati i controlli sulle persone che tornano dall'estero. Nelle ultime 24 ore si sono registrati cinque nuovi morti.

Cina, nessun caso locale, 54 importati. Per la prima volta, dall'inizio dell'epidemia da coronavirus, la Cina non ha registrato contagi locali. Lo rende noto la Commissione sanitaria nazionale cinese, spiegando che nelle ultime 24 ore si sono registrati 54 nuovi contagi «importati» dall'estero. Il giorno precedente erano stati 55. «In questo momento dobbiamo essere molto vigili e dobbiamo evitare un allentamento» delle misure adottate «troppo presto, facendo perdere i nostri successi».

Wuhan, arrivati i primi treni passeggeri dopo il blocco di due mesi. I primi treni passeggeri sono arrivati oggi a Wuhan, la città cinese primo epicentro del coronavirus, dopo un blocco di oltre due mesi. Per ora i viaggiatori sono autorizzati ad arrivare, ma non a lasciare la città di 11 milioni di abitanti, che dal gennaio scorso era stata isolata dal mondo.
 

 
 

Ultimo aggiornamento: 29 Marzo, 09:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci