Buste paga, il peso del fisco e dei contributi aumenta sempre di più

PER APPROFONDIRE: buste paga, cuneo fiscale, fisco
Buste paga, il peso del fisco e dei contributi aumenta sempre di più
ROMA - Altro che riduzione del peso del fisco nelle buste paga, come il governo ci aveva promesso. Dal 2006 al 2015  il costo del lavoro mostra un andamento crescente, causato non da aumenti salariali ma dalla riforma delle aliquote fiscali e contributive nel 2007, a cui è seguito un costante incremento del carico contributivo e delle imposte soprattutto per la crescita delle addizionali regionali e comunali, che Regioni e Comuni sono state costrette a imporre a causa dei pesantissimi tagli dei contributi statali . Lo rileva l'Istat: nel 2015 il costo del lavoro risulta pari in media a 32mila euro e la retribuzione netta che resta a disposizione del lavoratore rappresenta poco più della metà del totale del costo del lavoro (54%, pari a 17.270 euro). La parte rimanente (46%, ossia 14.729 euro) costituisce il cuneo fiscale e contributivo, che è uno dei più pesanti al mondo. La componente più elevata è costituita dai contributi sociali dei datori di lavoro (25,4%), il restante 20,6% risulta a carico dei lavoratori: il 14%, sotto forma di imposte dirette e il 6,6% di contributi sociali. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 6 Dicembre 2017, 11:09






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Buste paga, il peso del fisco e dei contributi aumenta sempre di più
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-12-07 12:37:39
....ma non avete capito.....lo fanno per noi.....