Natale, addio dieta: i sei trucchi per sopravvivere ai pranzi e alle cene delle feste

EMBED
Natale ormai è alle porte e tutto è pronto o quasi per i vari pranzi e cenoni di rito per festeggiare con parenti e amici. Tra manicaretti succulenti e dolci molto calorici, riuscire a mantenere una perfetta silhouette non sarà facile. Ma usando i giusti accorgimenti a tavola sarà possibile gustare ogni piatto senza rinunciare a qualche trasgressione con diete sofferenti ed evitare di appesantirsi troppo. Quale che sia il vostro programma culinario, questi 6 'trucchi' consigliati da Emanuela Caorsi (prima nutrizionista olistica d'Italia), vi aiuteranno a uscire indenni da pranzi e cene natalizie. Ad esempio, non esagerate con la varietà delle pietanze. Più alimenti si mangiano durante lo stesso pasto, più la digestione diventa pesante e difficile perché l'organismo non capisce cosa deve assimilare prima o dopo. 

Spaghetti alle vongole, gli errori da evitare a Natale (per sette su 10 acquisti al buio)
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

COME COMPORTARSI A TAVOLA DURANTE LE FESTE (e dopo una mangiata). Ecco le mie Holistic Tips: 1. GODITI IL PRANZO/LA CENA con le persone che ami senza preoccuparti o sentirti in colpa se mangerai di più: non sarà una mangiata a rovinare il lavoro fatto durante l’anno. 2. ASCOLTATI e con questo voglio semplicemente dire che la tua priorità non deve essere preoccuparti delle calorie 🙈 ma di come ti senti: cerca di non finire il pasto sentendoti esplodere ma sentendo che ci hai dato dentro ma senza esagerare 🤣 3. NON MISCHIARE TROPPO questo è più complicato lo so, ma di base più cose diverse di mangiano più la digestione sarà lunga e difficoltosa. Quindi il mio consiglio è non esagerare con gli antipasti anche se lo so, sono la cosa più buona! Ovviamente niente frutta fresca a fine pasto che farà effetto 🎈 4. ARRIVA AFFAMATA questo è il contrario di ciò che forse leggerete altrove. Quando si ha genuinamente fame si digerisce meglio e spesso ci si sazia prima. Dico questo da golosa che se anche mangiasse prima sarebbe capace di fare una seconda cena arrivando poi davvero ad esplodere 🙈 5. DIGIUNA IL PASTO SUCCESSIVO ovviamente non per una restrizione calorica 🙈 ma per dare tempo al tuo corpo di digerire ciò che hai mangiato. Limitati a bere acqua calda o acqua calda con limone e mangia solo quando senti di avere genuinamente fame. . . . #emanuelacaorsi #myholisticlife #holisticnutritionist #nutrizioneolistica #nutrizionistaolistica #echolistic #holisticrevolution #nutrizionesana #nutrizionenaturale #nutrizionefunzionale #nutrizione #holisticnutrition #alimentazionesana #alimentazionenaturale #cucinasana #cucinanaturale #healthy #healthylife #salute #saluteebenessere #medicinafunziinale #functionalmedicine #holisticgirl

Un post condiviso da Holistic Nutritionist (@emanuela_caorsi) in data:


Il menu gourmet salva-calorie. Arriva il menu salva-calorie per alleggerire cena e pranzo di Natale senza rinunciare al gusto. E quindi frutta e verdure negli antipasti, poco olio e patate ed evitare i dolci farciti. Sono i trucchi svelati all'ANSA dalla ricercatrice e nutrizionista Stefania Ruggeri del Crea Alimenti e Nutrizione, nel precisare che «spesso a nostra insaputa si può arrivare ad assumere anche 5mila calorie in una giornata che fanno salire l'ago della bilancia di 2-3 chili».

Partendo dall'antipasto, secondo Ruggeri, il segreto è utilizzare frutta e verdura che garantiscono poche calorie, fibre e colori che aumentano il senso di sazietà. Ecco, ad esempio un'insalata di arance rosse, pompelmo, chicchi melagrana, puntarelle e finocchi. Altro trucco è provare condimenti alternativi all'olio per le insalate, ad esempio con un'emulsione di yogurt bianco e olio (rispettivamente 80 g e 20 g) e magari con l'aggiunta di qualche frutto di bosco. È bene poi utilizzare pane, pasta e riso integrali, un pieno di vitamine, sali minerali, composti bioattivi e fibre, alleati dell'attività intestinale.

Se il sapore integrale è troppo intenso, la nutrizionista suggerisce di miscelare la farina integrale con quella bianca, nel caso si prepari la pasta in casa. Arrivando al contorno è meglio evitare le patate, perché i menu natalizi contengono generalmente molti carboidrati; meglio scegliere carciofi, biete cotte e cardi. Altro segreto è non eccedere con il numero delle portate: un antipasto, un primo, un secondo e un contorno di verdure crude o cotte e un dolce sono perfetti. In caso occorra proporre un paio di portate, è bene ridurre del 50% le porzioni suggerite. Infine non utilizzare dolci farciti, come panettoni e pandori, perché possono arrivare a contenere più del 30% in più di zuccheri e grassi dei prodotti tradizionali.


Leggi anche: >> COTECHINO E ZAMPONE A CAPODANNO? NON SONO COSÌ GRASSI COME PENSI: ECCO QUANTE CALORIE HANNO, LA SORPRESA


ALTRI VIDEO DELLA CATEGORIA

Dieta, il caffè aiuta a dimagrire: così il nostro corpo brucia calorie più in fretta