Dayane Mello a Verissimo: «Non sono attratta dalle donne, ma ho provato un forte sentimento per Rosalinda»

Sabato 6 Marzo 2021 di Eva Carducci
Dayane Mello a Verissimo: «Non sono attratta dalle donne, ma ho provato un forte sentimento per Rosalinda»

«Non ho mai pensato di vincere, non sono per tutti, sono per pochi, ma sono sempre stata me stessa» racconta Dayane Mello, la finalista del GF VIP presente in studio a Verissimo da Silvia Toffanin

«In un momento di cambiamento e scoperte non me lo aspettavo, soprattutto in una stabilità mentale che avevo acquisito prima della morte di Lucas, e che ora faccio fatica a mantenere. Non capivo quello che stavo vivendo, non riusivo a vedere il bello del mio percorso, era, e è ancora, un dolore grande. Mi sono tirata su per mia figlia, non voglio che senta il mio dolore. Ho trovato la forza dentro di me per andare avanti. Sono convinta di aver fatto la scelta giusta rimanendo nella casa del GFvip. Loro sono stati fantastici, mi hanno riempito di affetto, non lasciandomi sola in un momento così difficile della mia vita» commenta così la decisione che ha dovuto prendere alla notizia straziante della dipartita improvvisa del fratellastro, a cui era molto legata, avvenuta in Brasile a causa di un incidente stradale.

 

Dopo le lacrime e la commozione la Mello prosegue il suo racconto: «Sono una mamma dolce con mia figlia Sofia, ma non ho avuto un buon rapporto con mia madre. Adesso che sono mamma capisco quanto sarebbe stato bello averne una da piccola. Non so se mi manca, è un sentimento che non ho mai provato. Capisco la sua triste realtà, incinta di me è stata abbandonata, è una donna che ha sofferto tanto, e non ha mai provato la felicità che ho provato io nella mia vita. Ma la mamma è la mamma, se vuole il mio affetto lo avrà».

 

Grande Fratello Vip, la finale: trionfa Tommaso Zorzi, secondo Pierpaolo

Ricongiunzione in vista con la madre? La Mello risponde: «Ci sentiamo su Whatsapp, appena posso voglio incontrarla. L'ho già perdonata, sono pronta a tutto».

Nella casa del GF un solo pilastro: «Per me Rosalinda Cannavò è stata un punto di riferimento, anche se abbiamo caratteri molto diversi. Ho avuto una forte amicizia con lei. Non sono lesbica ma ho avuto esperienze in questo ambito, a diciannove anni, adesso so cosa mi piace, ma sono in grado di amare a prescindere. Amare un uomo o una donna non conta, è l'amore quello che conta. Il sentimento che provavo per lei era forte, ma non ho voluto esprimerlo in maniera più espansiva, avevo paura, avevo mia figlia che guardava. Se l'avessi incontrata fuori sarebbe stata uguale». 

La Toffanin le voleva insieme in studio, ma entrambe si sono rifiutate: «Ci siamo allontanate, ha preferito dare importanza alle dinamiche del gioco più che all'affetto che provavo per lei. Da parte mia capisco che lei possa aver vissuto un tradimento, ma mentre lei viveva l'amore per Zenga nella casa io ho vissuto la morte, e mi ha trascurata». 

In conclusione il suo personale voto: «Come concorrente del GF mi do 8, perché avrei potuto dosare meglio le parole, ma non sarei stata io»

Ultimo aggiornamento: 17:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA