Il Psg cade contro il Rennes: Messi ancora a secco di gol in Francia. Amara la prima da titolare di Donnarumma in Ligue 1

Domenica 3 Ottobre 2021
Il Psg cade contro il Rennes: Messi ancora a secco di gol in Francia. Amara la prima da titolare di Donnarumma in Ligue 1

Arriva anche la prima sconfitta per il super Psg di Mauricio Pochettino, e no, neanche stavolta Lionel Messi è riuscito a sbloccarsi in Ligue 1. Dopo il gol segnato al Manchester City in Champions League, la Pulce non riesce a replicare a mettere la firma anche nel campionato francese. Ma non è questo ciò che conta, perché i parigini, sul campo del Rennes, cadono. E un po' si fanno male. Ma non troppo, perché il distacco dal Lens, secondo della classe, è ancora importante: sei punti dividono i due team. Certo, è strano che una squadra come quella costruita dagli sceicchi esca con le ossa rotte dal lunch match della nona giornata e non possa guardare tutti dall'alto verso il basso a punteggio pieno, ma tant'è.

 

 

​Il Psg cade contro il Rennes: Messi ancora a secco di gol in Francia

Non buona la prima da titolare per il "nostro" Gianluigi Donnarumma in Ligue 1. Il portiere campione d'Europa con la nazionale di Roberto Mancini incassa i due gol che portano alla prima sconfitta stagionale per il Paris Saint-Germain, e lo fa nel giro di due minuti: allo scadere del primo tempo lo trafigge Gaetan Laborde con un tiro angolato a sinistra, poi, appena tornati dagli spogliatoi, Flavien Tait mette a segno un gran gol per cui "Gigio" non può nulla. Neanche il Var che, in un primo momento, spegne la gioia del Rennes - riaccesa subito.

Ma a proposito di Var, la "nuova" tecnologia è stata grande protagonista della gara degli undici di Pochettino, annullando la rete di Kylian Mbappé al 68esimo, un rasoterra chirurgico, ma levando pure un rigore ai padroni di casa. Ci sarà tempo per rialzarsi e continuare ciò che il Lilla ha stoppato lo scorso anno. D'altronde, il tridente tridentissimo ha ancora bisogno di rodaggio per trovarsi, e splendere.

Ultimo aggiornamento: 19:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA