VIGONOVO
Elettrodotto interrato: l'esultanza non è per tutti. Martedì,

Giovedì 31 Ottobre 2019
VIGONOVO
Elettrodotto interrato: l'esultanza non è per tutti. Martedì, in Regione, è stata una giornata storica per quanti, per anni, hanno combattuto per l'interramento della linea da 380 kV tra Dolo e Camin (Pd). Ma non tutti l'hanno presa bene. Gli scontenti sono ora i proprietari dei fondi agricoli di Vigonovo e della frazione Tombelle, che dovrebbero essere coinvolti dagli scavi. La fascia di terreno prevista sarà larga 6 metri. Dopo l'interramento i terreni potranno essere nuovamente coltivati, ma lungo una fascia larga 18 metri non potranno sorgere opere o piantati alberi di alto fusto.
«E' stato comunque un successo - dice il sindaco di Vigonovo Andrea Danieletto - Abbiamo scongiurato la realizzazione di una mostruosa linea elettrica che avrebbe devastato da nord a sud il nostro territorio. E' stata una vittoria della gente che è scesa in piazza assieme alle amministrazioni interessate e a politici di ogni colore. Ringrazio anche i vertici di Terna per averci ascoltato. Ora si tratta di identificare il percorso migliore. Ho già messo in programma una riunione della Commissione territorio per una prima valutazione. Seguirà un incontro con i cittadini per raccogliere informazioni, rimostranze, suggerimenti. Entro aprile il piano finale dovrà essere presentato al ministero competente».
L'elettrodotto verrà interrato lungo il percorso dell'idrovia da Dolo a Galta di Vigonovo. Una volta superato il corso del Brenta-Cunetta, la linea sotterranea abbandonerà l'idrovia per piegare verso i territori di Tombelle e Camin di Padova. Il progetto prevede lo scavo di due tunnel appaiati, all'interno dei quali scorreranno due cavi da 1500 ampere ciascuno, immersi nel calcestruzzo a una profondità tra il metro e il metro e mezzo. Danieletto è l'unico sindaco della provincia di Venezia a far parte della Conferenza metropolitana di Padova, chiamata ad esaminare le problematiche territoriali dell'opera.
Vittorino Compagno
© RIPRODUZIONE RISERVATA