Giovedì 15 Agosto 2019, 00:00

«Lo aspettavamo a casa, ancora non ci crediamo»

«Lo aspettavamo a casa, ancora non ci crediamo»
IL LUTTOPADOVA Erica e Alessandra, moglie e figlia di Roberto Perongini, ancora non riescono a credere a quello che è accaduto. «Lo aspettavamo a casa, ma anche se tardava un po' non ci siamo preoccupate - racconta la prima - perchè a volte capitava che dovesse trattenersi di più al lavoro. Poi i vigili ci hanno avvertiti verso le 18, ma non abbiamo fatto in tempo a salutarlo. Quando siamo arrivate in ospedale Roberto era già morto. Non sappiamo cosa sia successo, come mai non ci abbiano avvisato subito, forse non ci hanno trovate».Le...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
«Lo aspettavamo a casa, ancora non ci crediamo»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER