Protesta all'ospedale «Non staccate la spina fate vivere Samantha»

Giovedì 18 Novembre 2021
Protesta all'ospedale «Non staccate la spina fate vivere Samantha»

FELTRE
«Manifesteremo a sostegno della vita. Lo abbiamo fatto sotto l'ospedale dov'era ricoverata Eluana Englaro e lo faremo adesso, a Feltre, per Samantha». Il Movimento con Cristo per la Vita sarà presente sabato dalle 9.30 alle 13, davanti l'ospedale Santa Maria del Prato di Feltre, per manifestare affinché i medici delegati non procedano all'interruzione delle terapie dei trattamenti di sostegno vitale per Samantha. La 30enne di Mugnai di Feltre è in stato vegetativo da quasi un anno: i genitori dopo un consulto con i medici che hanno dato il via libera, sono pronti a lasciarla andare e sospendere l'accanimento terapeutico alla prossima crisi della ragazza. Ma l'associazione a favore della vita vuole dare un segnale forte per indurre a un ripensamento e fermare i passi che stanno portando nella direzione di staccare la spina e i macchinari alla giovane.
LA POSIZIONE
La posizione del Movimento è chiara, come spiega il coordinatore del territorio Ivano Renosto: «La manifestazione vuole essere a sostegno della vita. Non possiamo comprendere che i medici vogliano staccare la spina, così com'è stato fatto per Eluana Englaro. Anche in quel caso, abbiamo difeso la vita, andando sotto l'ospedale dov'era ricoverata. Lo faremo anche per Samantha perché non ci sembra giusto che facciano questo atto di chiudere le macchine e interrompere la vita di una persona». Renosto sottolinea che «ci sono stati dei casi in cui, anche dopo anni, queste persone si sono risvegliate dal coma e hanno poi condotto una vita felice. Perché dobbiamo togliere questa possibilità a Samantha?». La manifestazione sarà, chiaramente, pacifica. Ci sarà un gruppo di persone, limitato ad una decina di persone come imposto dalla questura a causa della pandemia. «In occasione della manifestazione di Eluana eravamo un bel gruppo, oltre cinquanta persone. Questa volta purtroppo, a causa del Covid, saremo meno, ma cercheremo comunque di sensibilizzare medici e cittadini», spiega il coordinatore, che illustra quelle che sono le cose che intendono fare: «avremo dei cartelli e dei manifesti. Inoltre abbiamo preparato dei volantini, che consegneremo ai medici, per sensibilizzarli a non staccare la spina a Samantha».
IL MOVIMENTO
Il Movimento con Cristo per la Vita è nato nel 1998 da una riflessione fatta da Renato Baron insieme ad alcuni collaboratori su dei messaggi che la Madonna aveva dato inerenti alla vita. E sulla base di questi messaggi è stato deciso di fondare questo Movimento che opera per la promozione della vita.
Eleonora Scarton
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA