Il vescovo Zenti rimuove il parroco, rivolta dei gruppi pastorali: «Fallo tornare»

Mercoledì 1 Luglio 2020
Il vescovo Giuseppe Zenti
ABRIZZANO - Il vescovo rimuove il parroco ma un gruppo di fedeli lo difende. Accade alla parrocchia di Arbizzano. Monsignor Zenti ha scritto al parroco Angelo De Caro, 73 anni, come riporta il giornale L'Arena di Verona, in questi termini: «Ti prego di formalizzare la rinuncia all'ufficio di parroco di Arbizzano e Santa Maria in Progno per difficoltà segnalate in merito al cammino di unità pastorale che la nostra diocesi sta vivendo e che sembra non trovare in te la sintonia e la disponibilità alla piena collaborazione».

In sostanza non ci sarebbe sintonia tra il pastore e i parrocchiani dell'unità pastorale Negrar e Pedemonte. De Caro dopo aver celebrato un'ultima messa, una decina di giorni fa, se n'è tornato in Sicilia. Una dozzina di gruppi parrocchiali hanno scritto al vescovo, chiedendogli di rivedere la sua decisione, che loro non apprezzano per nulla. © RIPRODUZIONE RISERVATA