Mafia a Verona, blitz contro il clan Senese. Arrestato il fratello della parlamentare Pd Cirinnà

Martedì 7 Luglio 2020
Mafia a Verona, blitz contro il clan Senese. Sequestro preventivo di beni e aziende per 15 milioni di euro
Operazione anticamorra nella Capitale e del nord Italia della Guardia di Finanza e della Squadra Mobile di Roma che stanno eseguendo un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 28 esponenti della famiglia Senese, ritenuti responsabili di estorsione, usura, trasferimento fraudolento di valori, riciclaggio, autoriciclaggio e reimpiego di proventi illeciti. Eseguito un provvedimento di sequestro preventivo di beni e aziende per circa 15 milioni di euro.
 

Arrestato il fratello di Monica Cirinnà

​Tra le persone finite in carcere nell'operazione che ha decapitato il clan camorristico dei Senese, attivo da anni a Roma, c'è anche Claudio Cirinnà, 54 anni, fratello della parlamentare del Pd, Monica Cirinnà. È quanto emerso nel corso di un incontro con i giornalisti. In passato Cirinnà era rimasto coinvolto in una indagine che riguardava traffico di carburante. 

Le indagini sono state coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia. Impegnati circa 200 tra finanzieri e poliziotti, con l'esecuzione anche di perquisizioni, nelle province di Roma, Napoli, Verona, Frosinone, L'Aquila. Viene contestata anche l'aggravante di aver agito con metodo mafioso agevolando la galassia criminale della camorra campana. Le indagini hanno riguardato la penetrazione della camorra nel tessuto economico e commerciale della capitale.

  Ultimo aggiornamento: 13:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA