Welfare alla Lidl: 450mila euro per l'istruzione dei figli dei dipendenti

Martedì 18 Maggio 2021
Un supermercato Lidl

ARCOLE - Lidl Italia, catena di supermercati con oltre 680 punti vendita presenti nella Penisola e sede operativa ad Arcole (Verona), offre agli oltre 18.500 collaboratori operanti sul territorio nazionale un piano per sostenere l'istruzione dei figli con contributi, borse di studio, distribuzione di dispositivi informatici, oltre a workshop per un approccio consapevole al mondo del lavoro.

La catena di supermercati investirà complessivamente 450.000 euro in servizi, facilitazioni e benefit. L'iniziativa, che prenderà il via a giugno e riguarderà i figli in età scolare dei collaboratori, dalle scuole primarie fino agli universitari e ai neolaureati, prevede il conferimento di oltre 1.100 borse di studio agli studenti più meritevoli, la consegna di più di 500 device tra pc portatili e tablet in base al reddito, e l'attivazione di percorsi formativi ed esperienziali a partire dalla fascia dei neodiplomati.

Per Massimiliano Silvestri, presidente di Lidl Italia, «nel contesto socioeconomico attuale gli interrogativi sul domani dei più giovani sono tanti. Per questo, in qualità di azienda responsabile nei confronti delle nostre persone, abbiamo deciso di impegnarci a beneficio dei figli dei collaboratori con il progetto "Lidl per il domani". Scegliere di investire concretamente sulle nuove generazioni evidenzia la nostra vicinanza ai dipendenti poiché sono loro il nostro motore e da sempre al centro della nostra crescita»

© RIPRODUZIONE RISERVATA