Maxi evasioni, la Guardia di Finanza sequestra beni per 4,6 milioni di euro

Martedì 10 Novembre 2020 di Redazione online
2

 La Guardia di Finanza di Verona ha dato esecuzione a un'ordinanza della Procura della Repubblica per due sequestri preventivi, per un importo complessivo di oltre 4,6 milioni di euro. Si tratta di due provvedimenti emessi all'esito di altrettante operazioni. Il primo riguarda quattro società operanti in provincia nei settori della costruzione di edifici e di linee ferroviarie, del commercio all'ingrosso di rottami e della fabbricazione di strutture metalliche, accusata di avere evaso dal 2015 al 2017 imposte per 3.263.023 euro.

Gli amministratori sono indagati per i reati di dichiarazione fraudolenta ed emissione di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti. Il secondo sequestro, per circa 1,4 milioni, è stato adottato nei confronti di una cooperativa operante sul territorio scaligero nel settore della logistica. L'amministratore è indagato per l'ipotesi di reato di omesso versamento di Iva nell'esercizio 2016.

© RIPRODUZIONE RISERVATA