Salvini oggi a Venezia insieme a Zaia: «Con Luca? Quasi coppia di fatto, sento più lui che mia madre»

Martedì 29 Settembre 2020
Matteo Salvini oggi a Venezia insieme a Luca Zaia: «Risultato straordinario e unico, orgoglioso di questa squadra»
1

VENEZIA - Incontro oggi a Venezia fra Matteo Salvini, Luca Zaia e tutti i nuovi consiglieri regionali leghisti eletti in Veneto: «34 su 51, un risultato straordinario e unico, orgoglioso di questa squadra», ha scritto Salvini in un post su Facebook. «Curiosità - ha aggiunto -: i 5 Stelle non faranno parte del nuovo consiglio, zero eletti».

«Ho appena fatto una riunione con 35 consiglieri che hanno la tessera della Lega in tasca». Così Matteo Salvini a Venezia ha risposto ai giornalisti sul divario tra Carroccio e Lista Zaia. «La difficoltà in Veneto - ha aggiunto - sarà la mancanza di opposizione. È un primo esperimento, dove abbiamo vinto non abbiamo mai avuto un divario così. Migliorare il 50% è possibile, il 76% è complicato». Infine, per Salvini «le olimpiadi Milano-Cortina saranno il coronamento da sogno di questa straordinaria epopea Lombardo-Veneta».

«Con Luca Zaia? Quasi coppia di fatto, sento più lui che mia madre». Lo ha detto ai giornalisti, a Venezia Matteo Salvini, al termine di un incontro con il rieletto presidente del Veneto. «Ci son tante cose da fare - ha proseguito Salvini - c'è Milano-Cortina olimpica 2026, Venezia che può ospitare sedi di multinazionali per portare lavoro, investimenti, business, c'è il discorso Pedemontana e la riforma sanitaria da ultimare. E poi a livello nazionale c'è un governo che tra l'azzeramento di Quota 100, l'azzeramento dei Decreti Sicurezza, il ministro Azzolina che fa girare per l'Italia migliaia di insegnanti per un concorso a ottobre in piena emergenza sanitaria, c'è tanto da fare. Se una Regione come il Veneto non elegge in Consiglio regionale nemmeno un grillino né un renziano - ha concluso - vuol dire che a Roma c'è un governo che è lontano dalle istanze dei territori produttivi».

«Sia Luca Zaia che Luigi Brugnaro saranno due risorse preziosissime a livello nazionale». Lo ha detto a Venezia Matteo Salvini, parlando con i giornalisti. «Abbiamo iniziato un percorso - ha proseguito - che si concluderà fra cinque anni. Stiamo già ragionando su cosa fare in questi conque anni: le Olimpiadi del 2026 saranno il fantastico coronamento di questo percorso, poi fra cinque anni dovremmo fare meglio del 76% di questa volta», ha concluso.

Ultimo aggiornamento: 14:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento