Oltraggio a Venezia, i due turisti svizzeri ballano nudi a Rialto la notte di Pasqua

Martedì 3 Aprile 2018 di Giorgia Pradolin
1
VENEZIA - Ballare completamente nudi, la notte di Pasqua, davanti a San Giacometo, la chiesa ritenuta la più antica di Venezia. Un malcostume becero e osceno che batte ogni record finora visto nel centro storico lagunare.
Forse nemmeno lo sapevano, quei due turisti svizzeri che domenica notte hanno dato bella mostra delle proprie grazie a Rialto, spogliandosi e ballando in campo San Giacometo al ritmo di musica, che si stavano esibendo davanti al primo monumento della città storica che la tradizione vuole consacrato nel 421.

È la notte di Pasqua e la scena viene ripresa da un donna che ne rimane sconcertata. I bar della movida veneziana a Rialto sono aperti fino a tarda ora e molti giovani fanno festa. Ad un certo punto due turisti, che probabilmente hanno alzato troppo il gomito, iniziano a ballare al ritmo di una musica da discoteca in campo San Giacometo. Uno ha addosso solo un giaccone di maglia. Lo tiene aperto. Sotto non ha nulla, nemmeno l'intimo. L'amico al suo fianco inizia a spogliarsi: si toglie la maglietta, abbassa i pantaloni alle caviglie, lo stesso fa con le mutande. Saltella nudo e si avvicina alla fontana, dove decide di rinfrescarsi. Nel video una voce maschile avverte alcuni amici dei due esibizionisti: «Domani siete su internet...», una frase che viene ripetuta anche in inglese. Ma i due ballano, divertiti e incuranti del fatto di essere ripresi...
  Ultimo aggiornamento: 08:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA