Scoperti tre ostelli abusivi in appartamenti: in 13 camere 50 posti letto

PER APPROFONDIRE: abusivi, appartamento, multe, ostelli, ostello, venezia
Scoperti tre ostelli abusivi in appartamenti: in 13 camere 50 posti letto
VENEZIA - Tre appartamenti in centro storico trasformati abusivamente in ostelli sono stati scoperti grazie ad una nuova operazione congiunta della polizia locale  e della guardia di finanza di Venezia. 

Nel primo appartamento, a Cannaregio, di proprietà di un veneziano e gestito da un coreano, in quattro camere erano stati sistemati 19 letti, di cui 11 occupati al momento dell’accertamento da altrettanti turisti coreani poi identificati. Gli altri due appartamenti, a Castello, di proprietà di una società di Roma con autorizzazione per B&B ma utilizzati come ostelli, erano gestiti da una donna giapponese, che esercitava l’attività al primo piano con 6 camere invece delle 3 autorizzate, per un totale di 17 posti letto, e da una polacca, che offriva al terzo piano 14 posti letto suddivisi in 5 camere invece delle 3 autorizzate. Ai gestori sono state elevate contravvenzioni per oltre 15mila euro.

Gli accertamenti hanno inoltre permesso di appurare che non erano stati comunicati i nominativi degli ospiti all’Autorità di Pubblica Sicurezza: scatteranno quindi anche le denunce penali.


 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 4 Marzo 2019, 14:49






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Scoperti tre ostelli abusivi in appartamenti: in 13 camere 50 posti letto
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 19 commenti presenti
2019-03-05 11:20:09
Dove sta la sorpresa. Se Barcelona, Parigi ed altre città stanno drasticamente riducendo i BnB, ci sarà un motivo. Non capisco la ragione per cui una città come Venezia dove si vuole ridurre gli afflussi non applichi la medesima politica.
2019-03-05 12:14:23
In effetti è ciò che stanno facendo. Però qui non funziona, perché drasticamente riducendo i B&B e contrastando le locazioni turistiche nella città antica hanno ottenuto un drastico calo dei turisti affezionati e colti ma non l'enorme affluenza dei turisti mordi e fuggi dalla terraferma, dai lancioni e dalle navi, che anzi sono in costante aumento. Chi possiede un appartamento a Venezia, nella Venezia di oggigiorno, svuotata dei negozi di vicinato e degli uffici e riempita di rivendite bangla di souvenir e di bar, ora spesso si ritrova a non saper che pesci pigliare, tanto da darla in affitto a stranieri, a bangla, a cinesi, o appunto a coreani. E questi sono i risultati.
2019-03-05 08:53:38
Dubbi su igiene materassi, cambio lenzuola e situazione cessi...
2019-03-05 06:30:58
Che mi dite di tutte le stanze affittate in nero agli studenti universitari? Basterebbe che i Vigili Urbani o la Guardia di Finanza prendessero il numero di telefono sui bigliettini appesi fuori dagli atenei e conducessero una seria indagine, ma evidentemente manca la voglia.
2019-03-05 11:12:47
Accadeva nei tempi andati. Ora gli studenti sono diventati fiscalissimi. E anche i piccoli proprietari si sono fatti più previdenti. A dare in affitto in nero un appartamento, ovviamente ammobiliato, a degli studenti bisogna essere proprio molto spensierati, diciamo così.