Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Bimba di 10 anni ferita alla testa dalla tegola caduta dal tetto della scuola

Giovedì 19 Maggio 2022 di Fulvio Fenzo
La scuola elementare Marconi di Scorzè, con l'area transennata dopo la caduta della tegola

SCORZE' - Salva per pochi centimetri. Tanta paura, quella sì, e qualche punto di sutura alla testa per la ferita causata da una tegola che si è improvvisamente staccata dal tetto della scuola, piombando a terra tra i bambini. E che ha fortunatamente colpito solo di striscio una alunna di 10 anni dell’elementare “Marconi” di via Martiri della Resistenza a Scorzé, portata in ospedale con l’ambulanza, ma già dimessa e tornata a casa, mentre nella primaria l’area dove è avvenuto il distacco della copertura è stata transennata e sono scattate le verifiche.

POCHI CENTIMETRI
«Sarebbe bastato un mezzo passo più a lato, o anche meno, per essere qui a piangere per una tragedia - raccontano dalla scuola primaria -. Invece, nonostante la gravità di quanto è successo, possiamo tirare un sospiro di sollievo». 
L’incidente è avvenuto mercoledì mattina. Sentite le urla della bimba, sono scattati i primi soccorsi e chiamata l’ambulanza che ha portato l’alunna in ospedale per tutti i controlli sanitari, mentre a scuola si provvedeva a delimitare la zona, tenendo gli alunni a debita distanza da quella parte del tetto. 
«Un tetto che - spiega la sindaca di Scorzé Nais Marcon - era stato fatto controllare e sistemare un anno fa. Nello stesso pomeriggio sono state eseguite altre verifiche salendo sul tetto per capire cosa sia successo e mettere tutto in sicurezza. Di certo non si è staccata una tegola “esterna”, ma una di quelle più al di sotto che potrebbe essere stata smossa dai piccioni». 
TELEFONATA ALLA FAMIGLIA
Ma la sindaca si è ovviamente preoccupata anche delle condizioni di salute della piccola alunna, chiamando la famiglia e accertandosi, anche nella giornata di ieri, che stesse bene. «Per fortuna la bimba è stata colpita di striscio - riprende Nais Marcon - e la ferita alla testa è stata solo superficiale. Tutti ci auguriamo che guarisca presto e bene. A tutti i genitori voglio dire che la scuola non è affatto abbandonata, e la prova sono proprio i lavori sul tetto che abbiamo fatto di recente. Purtroppo è accaduto questo episodio del tutto imprevedibile».
Rassicurazioni che, si spera, dovrebbero rincuorare le famiglie degli alunni della “Marconi” ai quali, al ritorno da scuola, i figli hanno raccontato quanto hanno visto, compreso l’arrivo dell’ambulanza e le operazioni di messa in sicurezza dell’area esterna del plesso.

 

Ultimo aggiornamento: 20 Maggio, 07:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci