Venezia. Redentore 2019: come muoversi e dove andare

PER APPROFONDIRE: 2019, cosa fare, redentore, venezia
Venezia. Redentore 2019: come muoversi e dove andare
VENEZIA (t.borz.) - Varchi, steward, controlli e accessi contingentati. Oltre all'obbligo, dalle 20, di non consumare bibite in bottiglie di vetro in città. Sarà un Redentore all'insegna della sicurezza, quello di quest'anno. Un modo per garantire al pubblico che desidera godersi la serata dei foghi senza pensieri. A stabilirlo è stata la prefettura di Venezia, quando, la settimana scorsa, ha coordinato il Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica. Decisioni rinforzate dalle ordinanze del Comune. 

TRANSENNE
Le forze dell'ordine suddivideranno le zone a più alta densità (San Marco, Giudecca, Zattere e Salute) in macro-aree. Per questo sarà possibile anche vedere le solite transenne che serviranno a delimitare accessi e percorsi precisi. In tal modo sarà possibile garantire un flusso omogeneo in grado di consentire l'intervento immediato in caso di emergenza. Oltre a questo, è possibile che le forze dell'ordine stabiliscano percorsi a senso unico per il flusso pedonale. Il blocco del traffico pedonale sarà attivo sul ponte votivo, che aprirà alle 19, dalle 22.45. Da quel momento in poi nessuno sarà più autorizzato a percorrere il ponte e sarà costretto a fermarsi da un lato o dall'altro del collegamento di barche. Sempre in ottica di garantire l'accesso in caso di emergenza, alla Giudecca è prevista la realizzazione di una linea gialla lungo la fondamenta. 

TAVOLATE
La segnalazione sarà utile a capire come posizionare le tradizionali tavolate dei cittadini che vorranno cenare all'aperto, come da sempre si fa, lasciando libere le vie di fuga necessarie. Come nel caso del Redentore 2018, anche quest'anno saranno presenti i varchi di accesso a piazza San Marco e alla fondamenta, il provvedimento è stato confermato. 

GLI STEWARD
La novità in tema di sicurezza per quest'anno riguarda però l'incremento di addetti al servizio di steward. Queste persone agiranno da facilitatori alla comprensione dei percorsi, ma, in alcuni casi, saranno anche in grado di intervenire in caso di incendio data la precisa preparazione sul tema. A loro spetterà il compito di sostenere le forze dell'ordine nei compiti di informazione e aiuto verso il pubblico dell'evento. 

I TRASPORTI
Al fine di garantire l'accesso e il deflusso dalla città, Trenitalia ha confermato la presenza di treni straordinari che da Venezia partiranno verso Mestre, Padova, Treviso e Vicenza. Oltre a questo, anche il people mover proseguirà il suo funzionamento per agevolare il raggiungimento del Tronchetto a chi deciderà di recarsi in laguna con la propria auto. 

LE BARCHE
Dal punto di vista dell'organizzazione del posizionamento delle barche, sarà cura della Capitaneria di porto definire gli specchi d'acqua di competenza, ma l'ordinanza farà sì che saranno di volta in volta individuate le soluzioni migliori per la regolazione del traffico e i corridori riservati alle imbarcazioni di emergenza. Dopo le ore 21 sarà infatti vietato l'attraversamento dell'area di rispetto dei fuochi. Da quell'ora, le imbarcazioni che arriveranno potranno posizionarsi solamente nelle aree segnalate dalle forze dell'ordine. Per quanto riguarda i canali individuati come di emergenza e sicurezza vedranno interdetta la navigazione dalle 22.45 fino alla fine dello spettacolo pirotecnico. Da ultimo, per effettuare al meglio i controlli, sarà istituita una cabina di regia, in un'imbarcazione dove saranno presenti i rappresentanti degli enti. Questo per coordinare le azioni da parte delle varie forze dell'ordine.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 20 Luglio 2019, 06:00






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Venezia. Redentore 2019: come muoversi e dove andare
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2019-07-20 17:16:33
Facile. Seguite la pecora con la freccia.