Un anno da leone per Fantin il campione di Bibione: «Olimpiadi e maturità»

Martedì 21 Gennaio 2020 di Francesco Coppola
Antonio Fantin, nuotatore di Bibione
SAN MICHELE AL TAGLIAMENTO (VENEZIA) - L'anno che è appena cominciato si presenta particolarmente oneroso per il campione e primatista mondiale di nuoto paralimpico Antonio Fantin che lo vedrà impegnato negli esami per la maturità e nei 16. Giochi Paralimpici di Tokyo. Il campione di Bibione proprio per non trascurare i due grandi obiettivi del 2020 e quindi di non perdere le lezioni a scuola ma anche non trascurare gli allenamenti, si è bene organizzato con grande professionalità. Ad evidenziarlo la rinuncia dell'azzurro ai collegiali della nazionale programmati a San Marino e a Riccione per non perdere giorni di scuola. Ha anche rinunciato alla gita con i compagni di scuola a Barcellona per continuare la preparazione in piscina. La scorsa settimana - ha precisato Fantin - mi ha raggiunto da Modena l'allenatore, Matteo Poli. A differenza degli anni scorsi questa volta non mi sono fermato nel periodo delle vacanze natalizie così come era accaduto in occasione dei Mondiali di Messico 2017. Questa volta ho cercato di dare continuità agli allenamenti e ora provo ottime sensazioni sia negli allenamenti che nelle bracciate.
Tra pochi giorni per Fantin, che difende i colori delle Fiamme Oro/Aspea, i riflettori saranno puntati su Lignano dove sono in programma i Campionati Italiani Assoluti Invernali, validi come tappa Italiana di Coppa del Mondo, stabiliti da giovedì 27 febbraio a domenica 1 marzo. Sono contento perché si svolgeranno vicino casa - ha proseguito - ma anche perché si disputano in Italia e poi a Lignano, dove mi alleno e conosco molto bene l'impianto. E' una importante tappa di avvicinamento sia in ottica Europei di Funchal, in Portogallo (17 al 23 maggio) e soprattutto alle Paralimpiadi di Tokyo (25 agosto al 6 settembre). Da premettere che quest'anno non farò tante gare perché sia gli Assoluti Estivi che quelli a Squadre e il Settecolli si svolgeranno nel periodo in cui sarò impegnato con la maturità. 

IMPEGNI
A Fantin è stata confermata da parte della Finp la classificazione S6 e le gare in cui si cimenterà a Lignano saranno impostate in ottica olimpica: ovvero i 100 e i 400 stile anche perché i 50 per la sua fascia a Tokyo non sono previsti. Magari ci potrebbe essere qualche sorpresa ma per il momento non saprei - ha proseguito il nuotatore - . A Lignano farò i 100 stile (giovedì) e i 50 stile, i 200 misti e i 400 stile (sabato). Come riscontri cronometrici sono tranquillo anche perché sono in un periodo di pieno carico. L'obiettivo principale è fare meglio i 100 e i 400 stile anche perché lo scorso anno la gara sulla distanza maggiore non l'avevo preparata per il cambio dovuto alla nuova classificazione. Già da Lignano - ha concluso il campione mondiale ed europeo - spero di fare bene i 400; mentre i 200 misti rappresentano una carta nuova anche perché nel 2019 li ho trascurati anche se li avevo preso in considerazione nel 2017. Poi sicuramente farò i 50 stile ma soprattutto per divertirmi. Le Paralimpiadi sono il grande sogno di quest'anno ma c'è anche la maturità e ci terrei a fare molto bene sia negli uni che negli altri. Fantin, che frequenta il quinto anno al Liceo Scientifico Ettore Leonida Martin di Latisana, detiene i primati mondiali della classificazione S5 nei 50 e 100 stile sia in vasca lunga che in corta; mentre con la S6 nel 2019 a Londra ha segnato quello Europeo nei 50 stile.
Francesco Coppola
© RIPRODUZIONE RISERVATA Ultimo aggiornamento: 12:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci